img

L'AQUILA Lunedì 11 Marzo 2019

Aereo caduto in Etiopia, tra le vittime la figlia del professor Chimenti dell'Aquila


new campaign

C'è la figlia di un professore dell'Università dell'Aquila tra gli otto italiani vittime dell'incidente aereo di ieri in Etiopia.

È Virginia Chimenti, figlia di Claudio, ordinario di Odontostomatologia.

La ragazza lavorava per il World Food Programme dell'Organizzazione delle Nazioni unite (Onu) e, stando a quanto riportato dai media, si stava recando in Africa con una collega per sostenere le popolazioni che vivono nelle baraccopoli in Kenya.

Tra i numerosi messaggi di cordoglio, sono arrivati stamattina quelli della rettrice, Paola Inverardi, e del sindaco Pierluigi Biondi.

"L’Università tutta si stringe nel dolore della scomparsa nell’incidente aereo in Etiopia di Virginia Chimenti, figlia del Prof. Claudio Chimenti docente nella nostra università - scrive la rettrice - . Virginia Chimenti da sempre impegnata nel volontariato e interessata all'Africa e al suo sviluppo economico e sociale, dopo la maturità scientifica al liceo romano Amedeo Avogadro e la laurea a Milano e un master in Studi africani e orientali a Londra, Virginia aveva lavorato nella sede milanese di Alice for Children, per poi occuparsi del Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo".

"Poliglotta, conosceva perfettamente inglese, francese e spagnolo, da 2 anni era entrata nell'agenzia del Wfp delle Nazioni Unite, con sede a Roma, dove si occupava dei budget per i servizi logistici - continua il messaggio dell'Ateneo - . La rettrice Paola Inverardi a nome di tutto l’Ateneo esprime la sua vicinanza e dolore alla mamma Daniela e al papà Claudio".

"La città dell’Aquila si stringe attorno al dolore del professor Claudio Chimenti e dei suoi famigliari per la tragica e prematura perdita dell’amata figlia Virginia e di tutte i parenti delle vittime coinvolte nell’incidente aereo in Etiopia", ha scritto Biondi.



Loading...
Canon
Principale