TERAMO Mercoledì 25 Settembre 2019

Ahia, Teramo domini ma non vinci. Termina 1-1 anche contro la Viterbese

Il Teramo compie un mezzo passo falso al "Bonolis" e pareggia (1-1, il risultato finale) contro una Viterbese arrivata in Abruzzo senza grandi pretese e mai pericolosa in zona di attacco. I biancorossi, nel complesso, hanno giocato una buona gara ma ancora una volta (come contro il Rende), non sono riusciti a chiudere un match che è stato nelle loro mani per tutti i 90 minuti. Unica attenuante per i teramani, il calcio di rigore concesso dal signor Garofalo di Torre Del Greco (che poi ha portato gli ospiti al pareggio, ndr), davvero molto "generoso".

Il Teramo comincia bene e già al 3' si rende pericoloso con Bombagi che approfitta di un disimpegno sbagliato di Markic, entra in area e prova un diagonale che però esce fuori. Al 16', ecco il primo rigore della serata ed è in favore dei diavoli: Cianci cerca spazio per calciare ma viene atterrato da Atanasov. L'arbitro indica il dischetto tra le proteste dei giocatori gialloblù che giudicano errata la sua decisione. Dagli undici metri, Magnaghi si lascia ipnotizzare da Vitali che, in tuffo, respinge la conclusione non troppo convinta del calciatore biancorosso.

Il Teramo non si demoralizza e continua il suo monologo. Al 22', il sinistro dal limite di Bombagi, servito da Santoro, si spegne non molto lontano dal palo, alla sinistra del portiere ospite. Cinque minuti più tardi è ancora Bombagi il protagonista dell'azione offensiva degli abruzzesi, questa volta però, il numero 19 veste i panni dell'assist-man e con uno splendido pallonetto dalla trequarti serve Magnaghi al limite che, di testa, cede, a sua volta, il pallone all'accorrente Lasik. Il tiro di prima dello slovacco non è dei migliori e termina in out. Al 44', Markic compie uno sciagurato retropassaggio di testa che, di fatto, innesca il solitario Cianci, ma l'attaccante, lento nel sistemarsi il pallone, tergiversa e così viene recuperato dalla difesa della Viterbese. Qui si chiudono i primi quarantacinque minuti di gioco.

Il secondo tempo si apre al 14' con il meritato vantaggio del Teramo. Tentardini vede un corridoio splendido per Magnaghi che scatta sul filo del fuorigioco e in estirada, dalla sinistra, mette palla al centro per Cianci che beffa Vitali in uscita con l'esterno del piede. Palo, gol e 1-0 al "Gaetano Bonolis".

Il match continua e al minuto 22, la punizione dalla destra di Santoro pesca sul secondo palo il piattone di Cristini. Palla in curva. Dall'altra parte, al 26', Pacilli, con un meraviglioso assist a scavalcare la difesa, regala la sfera a Culina, Tomei in uscita sembra toccare lo stesso Culina che va giù e Garofalo di Torre Del Greco indica, ancora una volta, il dischetto. A questo punto, le proteste di pubblico e calciatori di casa si fanno veementi contro l'arbitro per un penalty che, effettivamente, non sembra proprio esserci.

Pacilli, comunque, prende la rincorsa e spiazza Tomei; pallone da una parte e palla dall'altra per l'1-1.

Da qui in poi, i diavoli biancorossi si "perdono", cercando di creare azioni pericolose ma senza riuscire a rimanere lucidi negli ultimi 20 metri e ordinati nella costruzione dell'azione.

I biancorossi, insomma, centrano un pareggio che, più di un punto guadagnato, ha il sapore amaro di due punti persi. Ancora una volta.

TERAMO (4-3-1-2): 1 Tomei, 29 Cancellotti (Vk), 4 Cristini, 26 Piacentini, 3 Tentardini; 21 Santoro (81′ Ilari) , 8 Arrigoni (K), 17 Lasik (81′ Mungo); 19 Bombagi; 9 Magnaghi, 24 Cianci (64′ Martignago).
A disp.: 22 Lewandowski, 2 Florio, 5 Soprano, 7 Costa Ferreira, 18 Iotti, 23 Cappa, 25 Birligea, 27 Di Matteo, 28 Viero.
All.: Tedino.

VITERBESE (3-5-2): 1 Vitali, 3 Atanasov (K), 5 Markic, 6 Baschirotto; 4 Antezza, 31 Bensaja (64′ Svidercoschi), 11 Besea, 14 Errico, 32 Simonelli (64′ Bianchi); 18 Volpe (46′ Culina), 20 Pacilli (79′ Urso).
A disp.: 1 Pini, 2 De Giorgi, 13 Milillo, 19 Zanoli, 22 Maraolo, 24 Ricci, 25 Molinaro.
All.: Niccolai.

Arbitro: Garofalo Gino di Torre del Greco (NA).
Assistenti: Pintauti di Pesaro e Politi di Lecce.

Marcatori: 59′ Cianci (T), 73′ Pacilli (V).
Ammoniti: Errico (V), Piacentini (T), Besea (V).
Espulsi: -
Spettatori: 2.347 (di cui 1.064 abbonati e 45 ospiti).
Recupero: 0′pt, 3′st.

Commenta


Oggi su R+News

Teramo, Province of Teramo, Italy
Canon
Ruzzo
R+Adv
Bulli e Belli 2019
Castrucci