img

TERAMO Giovedì 10 Gennaio 2019

Aperta l'inchiesta sulla Teramo Ambiente, i Carabinieri chiedono documenti sugli appalti

Carabinieri nella sede della TeAm, la partecipata del Comune di Teramo che gestisce il ciclo dei rifiuti. Aperta dunque  l'inchiesta sulla Teramo Ambiente. La Procura della Repubblica di Teramo ha deciso di fare piena luce  su alcuni appalti e affidamenti, sequestrando nella sede di via Delfico diversi documenti, ora al vaglio del magistrato. L'inchiesta riguarderebbe una serie di affidamenti esterni che l'azienda ha effettuato negli ultimi anni. In ordine alla notizia relativa ad un presunto sequestro di documenti alla Teramo Ambiente da parte dei Carabinieri di Teramo, i vertici aziendali precisano che non vi è stata "nessuna perquisizione, né sequestro, ma una semplice richiesta di documentazione amministrativa. L’Azienda fornirà, nel più breve tempo possibile quanto richiesto, in un’ottica di trasparenza e correttezza che sempre ha contraddistinto l’operatività dell’Azienda e dei suoi dipendenti".

 





Sabato 19 Gennaio 2019
Sospesa l'infermiera assenteista