TERAMO Martedì 02 Luglio 2019

Atri / Sinergia tra commercianti e Comune per la creazione di una rete di servizi a supporto di esercenti e artigiani

Atri / Sinergia tra commercianti e Comune per la creazione di una rete di servizi a supporto di esercenti e artigiani

Rilanciare il commercio dapprima nel centro storico della città e via via nelle aree più periferiche. E’ questo l’obiettivo che vede lavorare sinergicamente l’Associazione Commercianti “Atri da Vivere” e l’Amministrazione Comunale della città ducale.  Tante le iniziative che da domani, mercoledì 3 luglio 2019, verranno portate avanti in tal senso ad esempio nei locali della sede dell’associazione commercianti verranno garantiti per 3-4 ore settimanali - dalle organizzazioni maggiormente rappresentative del territorio teramano - vari servizi in favore degli iscritti tra i quali: formazione e educazione all’accoglienza turistica, sicurezza sul lavoro, consulenze per Suap telematico, incentivi e più in generale agevolazioni, servizi, consulenze che non gravino sulle spalle degli stessi commercianti o artigiani.

“L’associazione ‘Atri da vivere’ – commenta il Presidente dell’associazione stessa Gabriele Di Ridolfi - della quale fanno parte il maggior numero degli artigiani e dei commercianti di Atri è un’associazione che nasce nella città ducale proprio per sostenere gli esercenti e i piccoli imprenditori del comune. Un sostegno che mira a dare più servizi ai propri associati promuovendo la coesione e la maggiore partecipazione alla vita del paese da parte degli esercenti i quali sin dai primi di luglio potranno contare su una serie di servizi che da anni l’associazione tenta di offrire ai consociati e che finalmente, grazie alla collaborazione con l’amministrazione comunale, verranno attivati in via Rodolfo Zanni, ex Vico del Teatro, in pieno centro storico, dietro il teatro comunale”.

Negli ultimi mesi l’Associazione e il Comune hanno già collaborato con un professionista atriano per far sì che i corsi relativi al libretto sanitario, al rilascio di un attestato HACCP per la manipolazione degli alimenti all’interno di attività ristorative, bar o forni, si svolgessero ad Atri, nella sala consigliare.

“Per la prima volta nella nostra città – commenta l’assessora alle attività produttive Alessandra Giuliani - viene attivata una collaborazione importante tra esercenti, associazioni di categoria e soggetti istituzionali. Il rilancio del commercio e il marketing del territorio passano attraverso la creazione di una rete commerciale e produttiva solida, nella quale gli attori si sentano favoriti e sostenuti. Ringrazio i commercianti, le associazioni di categoria e l’amministrazione comunale tutta per avere intrapreso un percorso condiviso: la valorizzazione integrata delle attività del territorio, obiettivo che ci si prefigge di raggiungere a breve termine, potrà fungere da volano per un ulteriore sviluppo economico a lungo termine: la promozione di un centro commerciale naturale che prenderà vita dapprima nel centro storico, estendendosi gradualmente alle aree più esterne e nelle frazioni, come format per il rilancio commerciale di Atri, nel circuito del quale, anche grazie a nuovissime applicazioni digitali, i turisti possano incontrarsi, passeggiare, fare acquisti e avere servizi in una città che ha oltretutto millenni di storia da vendere”.

Commenta la notizia


Oggi su R+News

Teramo, Province of Teramo, Italy
Canon
R+Adv
Scrigno del Mare
Venerdì 13 Settembre 2019
Fino a martedì niente caccia in Abruzzo
Giovedì 12 Settembre 2019
Un rosetano vince il premio: Blablacar
Castrucci