img

PESCARA Martedì 04 Dicembre 2018

Aveva un centro abusivo per tatuaggi e piercing in casa, i NAS la scoprono


Il NAS di Pescara, a seguito di una certosina azione di monitoraggio e raccolta informazioni, ha segnalato alle Autorità una donna per aver aperto, presso la propria abitazione, un centro tatuaggi e piercing, senza aver fornito la prevista comunicazione (SCIA).
Il Dirigente Settore Attività Produttive del Comune Pescara, preso atto della segnalazione dei Carabinieri, ha emesso un provvedimento con il quale ha disposto la chiusura dell’attività la quale aveva un valore, comprensivo delle attrezzature e degli arredi, di 30.000 euro.



Lunedì 18 Febbraio 2019
Banco Napoli assorbe Carichieti