REGIONE ABRUZZO Lunedì 09 Settembre 2019

Carceri abruzzesi. Maglia nera a Teramo, Chieti e Pescara

Carceri abruzzesi. Maglia nera a Teramo, Chieti e Pescara

Se già le 190 strutture carcerarie italiane sono le più sovraffollate dell'Unione Europea, con un tasso medio del 119,8% - tradotto: 10.272 detenuti in più -  e seguito solo da Ungheria e Francia,  dal rapporto Antigone si evidenzia un altro triste primato: in quelle di Chieti, Teramo e Pescara, non c'è alcuna regressione per quanto riguarda l'emergenza sovraffollamento. I dati forniti dall'associazione nel report "Numeri e criticità delle carceri italiane nell'estate 2019", salvano dalla maglia nera solo il supercarcere dell'Aquila e quello di Vasto, dove, al contrario, i detenuti sono sotto soglia.

I numeri, confermati dal Ministero della Giustizia e aggiornati al 31 agosto, sono impietosi: per quanto riguarda l'Abruzzo  i detenuti al 30 giugno sono 2.018, per 1.627 posti disponibili, in base ai parametri di legge, con un tasso di affollamento dunque del 124%, superiore alla media nazionale. 

La situazione più grave è quella del carcere di Chieti, con presenze quasi doppie rispetto a quello che sarebbe consentito, è il terzo carcere più sovraffollato di d'Italia, dopo quelli di Taranto e Como. La capienza è di 78 posti, ma le presenze sono 151, con un tasso di affollamento del 193,6%. Le donne sono 44 e gli stranieri 40.

Segue il carcere di Teramo, con una capienza di 255 posti e una presenza 427, che equivale dunque ad un affollamento del 167,5%. Record anche di stranieri, ben 119.

Chiude la classifica delle peggiori Pescara, con capienza 273 per presenze pari a 395, che equivale ad un tasso del 144,7% . Sono ben 101 gli stranieri.

Pesanti comunque le condizioni anche nel carcere di Lanciano, con un tasso di affollamento del 123,8%, con capienza 231 e presenza: 286, di cui 39 stranieri.
Il carcere di Avezzano ha capienza 53, e presenza 62 detenuti, e dunque affollamento del 117%, il super-carcere di Sulmona ha capienza 323, presenza 374, affollamento del 115,8%.

Le uniche due carceri abruzzesi che non hanno problemi di sovraffollamento sono quelli dell'Aquila, con capienza 235, presenze pari a 186, affollamento del 79,1%, e il carcere di Vasto, con capienza 197, presenze 154, affollamento del 78,2%.

 Il sovraffollamento è una delle cause di autolesionismo, aggressioni, e anche suicidi che dall'inizio dell’anno sono stati 26.

Sarà questo solo uno dei temi che dovrà affrontare Gianmarco Cifaldi il Garante dei detenuti della Regione Abruzzo, eletto, dopo anni di attesa e stato nominato nel consiglio regionale del 23 luglio. Tenendo però conto che la soluzione non può essere certo trovata a livello locale, e passa ad esempio dallo sblocco a livello ministeriale del Piano Carceri, al palo da anni, per realizzare nuove strutture e ampliare e ammodernare quelle esistenti.

Nel rapporto si evidenzia poi che ben il 31,1% delle persone è detenuta per violazione del Testo unico sulle droghe, quando la media europea è del 18%. Altissima la percentuale di persone detenute in attesa senza una condanna, pari al 34,5%, quando la media europea è del 23%. Un dato su cui complessivamente occorre riflettere è infine che da una parte, anche in Abruzzo, diminuiscono gli ingressi, in quanto diminuiscono i reati, ma si allungano le pene.

Commenta la notizia


Oggi su R+News

Teramo, Province of Teramo, Italy
Canon
R+Adv
Latteria
Domenica 15 Settembre 2019
Si ustiona, muore dopo un mese dal ricovero
Sabato 14 Settembre 2019
Alpinista salvato sul Corno Piccolo
De Gabrielis Venerdì 13 Settembre 2019
Fino a martedì niente caccia in Abruzzo
Sartoria arrosticini