Chiude la Betafence, a casa 155 lavoratori

/ - Giovedì 30 Luglio 2020

Chiude la Betafence, a casa 155 lavoratori

La Betafence, la multinazionale leader nella produzione di reti e recinzioni metalliche, chiude lo stabilimento di Tortoreto. Nelle ultime ore, infatti, la dirigenza ha comunicato alle maestranze la volontà di chiudere l’intero sito produttivo localizzato sulla bonifica del Salinello a partire dall'inizio del prossimo anno.

La decisione aziendale ha comportato la proclamazione della sciopero da parte della Rsu e di Fim Cisl e Fiom Cgil. Sciopero che proseguirà fino a sabato 1 agosto alle ore 6. A rischio: 155 posti di lavoro.

Nel frattempo, venerdì 31 luglio, dalle ore 10 alle 12, dinanzi allo stabilimento della Betafence ci sarà un presidio dei lavoratori. Oggi è prevista un'assemblea dei lavoratori.

La decisione dei vertici dell'azienda sembra essere motivata dagli effetti economici mondiali dell'emergenza sanitaria.Il sospetto è che il gruppo voglia in realtà delocalizzare, come già fatto di recente con la produzione dello stabilimento inglese della azienda sorella Hesco spostata in Polonia. I segretari provinciali della Fiom - Cgil Mirco D'Ignazio e della Fim - Cisl Marco Boccanera, hanno proclamato lo stato di agitazione per decidere, da oggi, come impedire questa chiusura.

 

Commenta

Oggi su R+News

Rasicci Studio Odontoiatrico
Mincarelli
campagna covid
La sirenetta