Costantini alla Lega, è già spaccatura. Febbraro accusa i vertici di essere stato escluso

POLITICA / TERAMO Venerdì 19 Febbraio 2021

Costantini alla Lega, è già spaccatura. Febbraro accusa i vertici di essere stato escluso

Apprendo, a mezzo stampa, della convocazione di una conferenza per il giorno di sabato 20 febbraio 2021 presso l'Hotel Cristallo di Giulianova per l'ufficializzazione dell'ingresso del sindaco Costantini in Lega; così come ho appreso, sempre a mezzo stampa, della definizione dell'accordo con il quale il Segretario regionale ha determinato tale ingresso nel nostro partito – così esordisce il commissario per la città di Giulianova Fiore Febbraro. Fermo restando che il Segretario regionale Luigi D'Eramo – prosegue Febbraro – ha piena facoltà di portare avanti e definire gli accordi per i nuovi ingressi, mi sarei quanto meno aspettato di essere messo a conoscenza dello stato dell'arte e di essere coinvolto nella trattativa, anche in considerazione della pesante spaccatura che l'ingresso del sindaco Costantini ha determinato  nella Lega giuliese; senza dire che l'invito (ad oggi non pervenuto) alla conferenza stampa di sabato sarebbe stato doveroso da parte dei vertici del partito, anche in virtù del fatto che la mia investitura su Giulianova è avvenuta per volontà diretta dell'On. D'Eramo e del Vice segretario nazionale On. A. Crippa. 

Non posso che prendere atto della situazione venutasi a creare ed attendere che “qualcuno” mi illustri i termini dell'accordo concluso, perlomeno fino a quando ricopro il ruolo conferito.




        Fiore Febbraro


Commenta

Oggi su R+News

Tarquini
La sirenetta
Mincarelli