Cura Abruzzo 2, fondi mai erogati a 12 Comuni. Tutto fermo da giugno: "E' grottesco"

POLITICA / REGIONE ABRUZZO Sabato 21 Novembre 2020

Cura Abruzzo 2, fondi mai erogati a 12 Comuni. Tutto fermo da giugno:

Ristori mai arrivati ai 12 Comuni della “prima” zona rossa, i Consiglieri Regionali Pepe, Paolucci, Blasioli, Pietrucci, Mariani, Scoccia e Di Benedetto interpellano il governatore Marsilio e ribadiscono l'urgenza di sbloccare i fondi previsti dal “Cura Abruzzo 2” . Parliamo di una somma pari a 240 mila euro, destinata dalla legge regionale 3 giugno 2020 n. 10, ribattezzata “Cura Abruzzo 2” e destinati ai comuni di Arsita, Bisenti, Castiglione Messer Raimondo, Castilenti, Civitella Casanova, Elice, Farindola, Montebello di Bertona, Montefino, Ortona, Penne e Picciano. Somme da ripartire entro il 21 giugno ma, scrivono i consiglieri, è tutto fermo “con gravi ripercussioni per i 12 comuni abruzzesi interessati. Infatti è utile ricordare che gli enti locali, come disciplinato dal comma 8 dell’articolo 175 del Tuel, hanno come termine ultimo il 30 novembre di ciascun anno per eseguire le variazioni sul bilancio pluriennale in corrispondenza dell’assestamento generale di tutte le voci di entrata e di spesa, compreso il fondo di riserva. Quindi la mancata comunicazione entro qualche giorno degli stanziamenti comporterà per questi comuni ex “zona rossa” d’Abruzzo la possibilità di utilizzare questi stanziamenti regionali loro concessi solo dopo l’approvazione del bilancio triennale di previsione 2021/2023 che, come accadrà nella maggior parte degli enti locali a causa dell’emergenza sanitaria in corso, avverrà sicuramente dopo il 31 gennaio 2021”. Concludono parlando di una “situazione grottesca”.

Commenta

Oggi su R+News

Rasicci Studio Odontoiatrico
Tarquini
Radiosanit
Mincarelli