Decreto terremoto, Marsilio: «il Governo si fidi dei territori»

REGIONE ABRUZZO Lunedì 21 Ottobre 2019

"Mi aspetto che il governo dia seguito a questo confronto e che dall'approvazione del decreto fino alla sua conversione in legge questo tavolo rappresentato dai territori accompagni il percorso parlamentare e ci si fidi finalmente delle proposte che arrivano in maniera trasversale dal territorio, che sono condivise da presidente, sindaci e amministrazioni di tutti i colori politici". Lo ha riferito il governatore dell'Abruzzo Marco Marsilio al termine dell'incontro a Palazzo Chigi tra il presidente del consiglio Giuseppe Conte, e una delegazione del governo, i responsabili dei territori delle regioni dell'Italia Centrale colpita dal sisma.

    "Abbiamo consegnato al presidente Conte un corposo pacchetto di proposte emendative, quindi di norme che secondo me debbono essere inserite", ha aggiunto Marsilio. "Intanto il titolo del decreto è relativo agli eventi sismici, quindi al plurale, cosa che avevamo subito denunciato, e ora ci aspettiamo che in sede di conversione in legge vengano inserite alcune norme specifiche. Ci siamo permessi di presentare degli emendamenti in particolare per il personale che serve a far funzionare gli uffici e a sbrigare le pratiche e autorizzare l'apertura dei cantieri, la semplificazione delle norme e le misure anche fiscali rispetto alla proposta del governo di operare l'abbattimento del 50% delle tasse, e qui parlo della cosiddetta 'busta paga pesante'", ha concluso il governatore dell'Abruzzo.

Radiosanit

Commenta

Oggi su R+News

R+Adv
Canon
Podere Marcanto
Tarquini
Zio Tobia