Diocesi di Teramo-Atri. Triplice appuntamento per la chiusura del mese missionario

TERAMO Lunedì 28 Ottobre 2019

Diocesi di Teramo-Atri. Triplice appuntamento per la chiusura del mese missionario

Mercoledì 30 ottobre alle ore 15, nell’Aula Magna del Convitto Delfico, la Diocesi di Teramo-Atri, l’Università di Teramo e i Centri di Ricerca abruzzesi si incontreranno di nuovo, a poco più di quattro mesi dalla sottoscrizione della Carta di Teramo, per discutere prospettive e sviluppi del documento. La Carta è stata firmata lo scorso 22 giugno – alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte – dal Coordinatore della Commissione per la Internazionalizzazione della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, Fabio Rugge, dal Rettore dell’Università di Teramo, Dino Mastrocola, e da tutti i Rettori convenuti alla Conferenza dei Rettori Africani tenuta durante il 2° Forum Internazionale del Gran Sasso, che ha posto le basi per nuovi modelli di cooperazione con l’Africa e le sue Università.

Giovedì 31 ottobre 2019 alle ore 18:00, presso la Sala Trevisan, la Piccola Opera Charitas organizza un incontro di alto livello culturale sui recenti avvenimenti che coinvolgono Hong Kong e che sono all'attenzione dell'opinione pubblica internazionale. Dopo l'intervento introduttivo di Sua Eccellenza il vescovo della diocesi di Teramo-Atri mons. Lorenzo Leuzzi, Gianni Criveller sinologo di fama mondiale, preside dello Studio Teologico del Pime di Monza e membro del Consiglio di presidenza dell'Associazione Teologica italiana, missionario in Cina per oltre 25 anni, terrà una conferenza dal titolo “Hong Kong e la Cina: le sfide e le speranze della gente e dei cristiani”. L'evento, che si svolge a conclusione del mese missionario straordinario indetto da Papa Francesco per l'ottobre 2019, precede la Veglia Missionaria conclusiva che si terrà alle ore 21:00 nella chiesa di Santa Maria degli Angeli a San Nicolò a Tordino.

La Veglia riprenderà il tema del Mese Missionario: battezzati e inviati. Attraverso la preghiera e la riflessione la comunità sarà chiamata a ravvivare la chiamata missionaria ricevuta al momento del battesimo. Ci sarà un momento in cui si rinnoveranno le promesse battesimali e uno in cui si accoglierà la croce come dimensione fondamentale che dona a ciascun battezzato un nuovo slancio missionario. Facendo il segno della croce con l'acqua benedetta della fonte battesimale saranno tutti chiamati a ricordare i doni ricevuti il giorno del battesimo.

Commenta

Radiosanit

Oggi su R+News

Castrucci
Principale
Podere Marcanto