Sospese le ricerche del giovane scomparso. Il corpo forse tra gli scogli

TERAMO Lunedì 24 Giugno 2019

Si sarebbero allontanati in due dallo stabilimento Malibù, nel primo pomeriggio, con un materassino, due ragazzi di tredici anni di Teramo, anche se il mare era "grosso". ma poi è successo qualcosa. Uno dei due è stato recuperato in mare e soccorso mentre cercava di rientrare, dell'altro non si hanno notizie ed è disperso. A coordinare le operazioni il Comandante dell'ufficio circondariale marittimo di Giulianova Claudio Bernetti.

 AGGIORNAMENTO ore 17.50

Non è italiano di nascita ma di nazionalità marocchina il ragazzo scaomparso, che ha quindici anni e che sembra sia  venuto a vivere in Abruzzo per un problema di cuore. E' residente a Teramo, come l'amico, anch'egli di origine nordafricana. Aveva deciso oggi di fare una gita al mare e di farsi il bagno con l'amico pur non sapendo nuotare.
Della madre del ragazzo, visibilmente sconvolta, si stanno prendendo cura sulla spiaggia due donne della Capitaneria di Porto


AGGIORNAMENTO ORE 19,10

Ricerche sospese. Riprenderanno domattina. Si pensa che il corpo del ragazzo, sulla sorte del quale ormai non si nutrono più speranze, possa essersi incagliato tra gli scogli del porto.

Commenta

Oggi su R+News

Podere Marcanto
Principale
Vaccino Antinfluenzale