TERAMO Sabato 18 Maggio 2019

Ecco tutti i limiti di velocità e le nuove norme sul traffico all'interno del traforo del Gran Sasso

Ecco tutti i limiti di velocità e le nuove norme sul traffico all'interno del traforo del Gran Sasso

Una sola corsia per ogni galleria e limiti di velocità a sessanta chilometri orari validi per tutti i tipi di mezzi: sono due tra le principali prescrizioni adottate per evitare la chiusura del traforo del Gran Sasso. I dettagli sono stati definiti nel corso dell'incontro che si è tenuto nella sede del Mit, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, alla presenza dei rappresentanti di Strada dei Parchi, dei Ministeri interessati, dell'Istituto di fisica Nucleare, e delle società acquedottistiche di Teramo e l'Aquila. Scrive Il Messaggero: Tecnicamente è stato definito un modello di circolazione all'interno del traforo del Gran Sasso, progettato per ridurre al minimo i rischi di incidente e quindi di ipotetici sversamenti liquidi all'interno delle gallerie.

Cambia tutta la circolazione nel traforo. Ecco come cambierà il transito sotto il Gran Sasso a partire da dopodomani, lunedì. Intanto si viaggerà su una sola corsia per ogni galleria. La corsia di sorpasso della carreggiata est (quella che va direzione Teramo) sarà destinata ai mezzi tecnici di intervento in caso di incidente. Stessa cosa avverrà sulla corsia di marcia della carreggiata ovest (direzione L'Aquila). L'aumento della sicurezza, anche negli interventi, era uno dei punti nodali sanciti già nelle primissime riunione tecniche. L'altra importante novità riguarda la velocità di marcia e la distanza che dovrà necessariamente essere rispettata. Il limite sarà di sessanta chilometri orari per tutti i tipi di veicoli.

E' stato introdotto il divieto di sorpasso, anche in questo caso valido per tutti i mezzi. E' di cinquanta metri, invece, la distanza minima che obbligatoriamente andrà tenuta tra un mezzo e l'altro. I tempi di percorrenza dell'attraversamento, con queste misure in atto, passeranno dai 5/6 minuti attuali a 10 minuti. La scelta di ridurre il transito su una sola corsia servirà a garantire il libero accesso dei mezzi di soccorso in caso di incidente, evitando dispersione di materiali liquidi e possibili sversamenti.

Non mancheranno i controlli. Attualmente il traforo è controllato da una Centrale Operativa (Centro Monitoraggio Impianti), presidiata 24 ore su 24 da tecnici specializzati e, dal 2003, è attivo un servizio di pronto intervento, con un presidio fisso 24 ore su 24, in grado di garantire il primo soccorso in ogni situazione di emergenza e in particolare in caso di incendio. All'uscita della galleria, sia in direzione L'Aquila che in direzione Teramo, sono presenti due postazioni delle squadre antincendio di Strada dei Parchi, la Gsa/Pgs, pronte ad intervenire in qualsiasi momento grazie anche all'ausilio delle moto provviste di idrante. La galleria è sorvegliata da 102 telecamere, attive 24 ore su 24. All'interno della galleria sono presenti 18 by-pass muniti di portoni tagliafumo, 407 idranti antincendio uno ogni 50 metri e 67 postazioni SOS, di cui una ogni 300 metri dotate di Sos fonico ed estintore.

Commenta la notizia


Oggi su R+News

Teramo, Province of Teramo, Italy
Canon
R+Adv
Abruzzo Restauri
Martedì 17 Settembre 2019
L'on. Pezzopane: «Resto nel Pd»
Martedì 17 Settembre 2019
VIDEONEWS / Al via sabato... Note di Gusto
Domenica 15 Settembre 2019
Si ustiona, muore dopo un mese dal ricovero
Bulli e Belli 2019