R+ REGIONE ABRUZZO

Federconsumatori denuncia: «I treni cambiano nome solo per aumentare il prezzo dei biglietti» Sagra della Porchetta

REGIONE ABRUZZO Lunedì 15 Luglio 2019

Federconsumatori denuncia: «I treni cambiano nome solo per aumentare il prezzo dei biglietti»

I treni cambiano nome solo per aumentare i prezzi in Abruzzo. Il prossimo 29 luglio 2019 una coppia di “Frecce Bianche” che collegano Pescara a Milano (8806 Pescara ore 5.55 – Milano ore 11.25 e 8823 Milano ore 17.35 – Pescara 23.06) avrà un diverso nome: invece di essere chiamati “Freccia Bianca”, verranno denominati “Freccia Argento”: i tempi di percorrenza restano invariati, ma i prezzi dei biglietti salgono da un minimo del 14% ad oltre il 30%, rendendo grottesca la differenza di prezzo del biglietto ferroviario tra chi può disporre della possibilità di scelta data dal mercato e dalla presenza dell'alta Velocità, e chi, come gli abruzzesi ed i marchigiani, ne sono privi.
La Federconsumatori Abruzzo, unitamente alla Federconsumatori Marche ritiene giusto contrastare queste scelte di Trenitalia e per illustrarne le motivazioni convoca una  Conferenza stampa per martedì 16 luglio alle ore 12,00 presso la sede regionale abruzzese dell’Associazione  in via pavone Bassani, 29  (tunnel pedonale piano terra stazione FS di Pescara C.le).


Di seguito il raffronto dei prezzi su alcune relazioni della linea adriatica, prima e dopo il 29 luglio 2019 :
prima del 29/7 dal 29/7

PE-Giulianova € 12,50 16.00
PE-San Benedetto € 13.50 18.00
PE-AN € 22.50 26.50
PE- Pesaro € 33.00 46.00
PE-Rimini € 35.50 46.00
PE-Bo € 49.00 56.00
PE-MI € 71.00 81.00

Ancona-Pesaro € 13.00 18.00
Ancona-Rimini € 16.00 19.90
Ancona-Bologna € 33.50 44.00
Ancona-Milano € 58.00 66.00

 

Gli aumenti vanno da circa il 14% a circa il 38% senza che ci sia alcun miglioramento dei tempi di percorrenza

 

Commenta la notizia

Radiosanit

Oggi su R+News

R+Adv
Zio Tobia
Bulli e Belli 2019 Mercoledì 14 Agosto 2019
Stroncato da un infarto sul Gran Sasso
Dolce Vita