REGIONE ABRUZZO Mercoledì 22 Maggio 2019

Gli abruzzesi al volante sono i più disciplinati, lo dice uno studio

Gli abruzzesi al volante sono i più disciplinati, lo dice uno studio

Gli abruzzesi automobilisti sono i più disciplinati d'Italia. Lo dice uno studio dell'Osservatorio Continental sulla sicurezza stradale 2019, realizzato in occasione del Giro d'Italia 2019 da Continental Italia con l'istituto di ricerca Euromedia Research. Dallo studio emerge che gli automobilisti abruzzesi sono responsabili quando guidano e rispettosi delle regole, indipendentemente dalla possibilità di incappare in un controllo (89,9%); per gli spostamenti quotidiani usano anche pullman (6,7%) e scooter (3,4%) ma ritengono l'auto ancora il mezzo indispensabile (89,9%) e quello più sicuro quando si è alla guida (62%), seppure in strada il timore maggiore rimane la paura di un incidente o di essere investito (89,8%).«In una regione come l'Abruzzo dove ogni mille abitanti ci sono oltre 877 veicoli, sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza di adottare comportamenti sicuri su strada risulta fondamentale», spiega Alessandro De Martino, Ad di Continental Italia . «Condividere la strada in sicurezza è un diritto di tutti, siano essi pedoni, ciclisti, motociclisti, automobilisti o autisti di mezzi pesanti». L'Osservatorio evidenzia quanto l'utente della strada in Abruzzo si senta estremamente sicuro delle proprie capacità alla guida (il 93,2% ben oltre la media nazionale dell'87,4%) e non percepisca sé stesso come un pericolo per gli altri, definendosi un guidatore esemplare sempre «rispettoso delle regole indipendentemente dalla presenza di controlli», (l'89,9%, percentuale più alta in Italia). In che cosa ripongono la propria fiducia gli abitanti dell'Abruzzo per una maggiore sicurezza stradale? Il guidatore rimane l'elemento fondamentale per il 55,2% degli intervistati, dato leggermente superiore rispetto al resto del Paese che si ferma al 50%, seguito subito dopo dall'importanza delle cinture (10,6%) e degli pneumatici, unico punto di contatto tra il veicolo e la strada (6,7%). La fiducia nei guidatori e nel loro senso di responsabilità rimane quindi al primo posto per il 31,3% degli intervistati; il 20% si affida alle istituzioni ritenendo che un inasprimento delle pene possa portare a una maggiore sicurezza stradale. La sicurezza stradale, secondo la percezione degli intervistati, dipende quindi principalmente dal comportamento di chi è alla guida(62,1%).

Commenta la notizia


Oggi su R+News

Teramo, Province of Teramo, Italy
Canon
R+Adv
Dolce Vita
Scrigno del Mare Sabato 14 Settembre 2019
Alpinista salvato sul Corno Piccolo
Venerdì 13 Settembre 2019
Fino a martedì niente caccia in Abruzzo
Giovedì 12 Settembre 2019
Un rosetano vince il premio: Blablacar
Luna Rossa