Il consigliere regionale Paolucci: " “L’Abruzzo ferroviario rischia di perdere 20 milioni di euro"

/ REGIONE ABRUZZO Sabato 07 Dicembre 2019

Il consigliere regionale Paolucci:


Leggi l'interpellanza

INTERPELLANZA in merito ai ritardi per l'approvvigionamento del materiale rotabile ferroviario. 

Vista la delibera del 1 dicembre 2016, n. 54, del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE), recante “Fondo sviluppo e coesione 2014-2020. Piano operativo infrastrutture (art. 1, comma 703, lettera c) della legge n. 190/2014)”, con la quale si è dotato di copertura finanziaria il rinnovo del materiale rotabile del trasporto pubblico locale e l’upgrading dei livelli di sicurezza dell’infrastruttura ferroviaria regionale; 

Preso atto che le risorse complessive stanziate con Delibera CIPE n. 54/2016 sono state ripartite tra le Regioni tenendo conto della chiave di riparto percentuale del Fondo di Sviluppo e Coesione definita dalla legge di stabilità 2014 (legge n. 147/2013), destinando l’80% della dotazione alle aree del Mezzogiorno e il 20% alle aree del Centro-Nord; 

Preso atto, altresì, che in ragione dei criteri di riparto di cui al precedente punto, alla Regione Abruzzo è stata attribuita la somma di € 30.720.000 per il rinnovo dei mezzi ferroviari, € 7.680.000 per il rinnovo degli autobus, € 15.642.000 per l’upgrading dei livelli di sicurezza dell’infrastruttura ferroviaria regionale; 

Considerato che le risorse sopraindicate destinate al rinnovo del parco mezzi vengono incrementate - a titolo di cofinanziamento nella misura del 40% - con ulteriori risorse che sono rispettivamente € 20.480.000,00 per il ferro e € 5.120.000,00 per la gomma, totalizzando 51.200.000 per l’acquisto di treni e 12.800.000 per l’acquisto di autobus; 

Richiamato il D.M. 10 agosto 2017, n. 408, attraverso il quale il Ministero dell’Infrastrutture e dei Trasporti ha effettuato la ripartizione del fondo ex comma 866, art. 1, della L. 208/2015 per l'approvvigionamento del materiale rotabile ferroviario, assicurando alla Regione Abruzzo una dotazione finanziaria pari ad € 11.986.395,05, a cui va aggiunta la quota di cofinanziamento pari ad € 7.990.926,03, per un investimento totale di € 19.977.315,08; 

Evidenziato che, ai fini di un rinnovo pressoché complessivo del parco mezzi, in aggiunta ai finanziamenti statali sopraindicati, nell’ambito del Masterplan Abruzzo la precedente Giunta regionale aveva stanziato € 10.000.000 per l’intervento PSRA-85 denominato “Potenziamento del parco mezzi”; 

Viste le Deliberazione della Giunta regionale n.: 

- 722/2019 con la quale l’Esecutivo regionale ha approvato il piano d’investimento per l’acquisto di treni destinati al trasporto ferroviario regionale limitatamente alla somma di € 9.960.000 (CIPE n. 54/2016) da attribuire a TUA S.p.A., titolare di Contratto di servizio ferro e gomma 2018-2027, a cui andrà aggiunta la somma di € 6.640.000 a carico della società a titolo di cofinanziamento del 40%, per un intervento complessivo di € 16.600.000; - 723/2019 che attribuisce per l’acquisto di treni destinati al trasporto ferroviario regionale risorse economiche per un totale di € 11.986.389, così distribuite: € 7.866.067

in favore di Trenitalia per le annualità 2019 e 2020; € 4.120.321 in favore di TUA S.p.A. per le annualità 2021 e 2022; - 724/2019 con cui parte delle risorse della Delibera CIPE n. 54/2016 verranno attribuite a Tua per un totale di € 4.718.503 per l’acquisto di nuovi autobus ed una quota pari ad € 2.961.496,81 verrà attribuita, per le medesime finalità, alle altre aziende del trasporto pubblico locale, in base alla graduatoria unica di assegnazione del contributo, per un totale di € 7.679.999,81; Considerato che: 

- le risorse attribuite con le summenzionate Deliberazioni della Giunta regionale alle aziende di trasporto pubblico locale sono state stanziate nell’ambito del Piano Operativo Infrastrutture approvato con Delibera CIPE n. 54/2016 (pubblicata in G.U. in data 14 aprile 2017) e del Decreto Ministeriale per l'approvvigionamento del materiale rotabile ferroviario (DM 10 agosto 2017, n. 408); 

- a valle della pubblicazione, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha disciplinato con propri provvedimenti l’attuazione del Piano Operativo del Fondo Sviluppo e Coesione Infrastrutture 2014-2020 e ha definito con le Regioni gli aspetti contrattuali per l’utilizzo delle risorse e gli aspetti tecnici quali la tipologia di fornitura e la quantità di mezzi per tipo di alimentazione; 

- com’è riportato anche dagli organi di stampa, nel periodo 2017-2018, in relazione alle risorse europee, statali e regionali stanziate per il rinnovo dei mezzi di trasporto e, da ultimo, nella Conferenza stampa dell’11 maggio 2018 la Regione ha reso noto il Piano di investimenti complessivo, frutto di un approfondito lavoro degli uffici competenti coordinati dal Presidente della Regione per individuare le migliori e condivise modalità di utilizzo delle risorse rispetto ai fabbisogni delle aziende di trasporto pubblico locale; 

Rilevato che della quota di € 30.720.000,00 assegnata alla Regione Abruzzo per il rinnovo dei mezzi ferroviari, attraverso la Delibera CIPE n. 54/2016, l’attuale Giunta Regionale d’Abruzzo con Deliberazione della Giunta regionale n. 722/2019 ha attribuito a Tua S.p.A. risorse per un totale di € 9.960.000,00, mentre per la restante dotazione finanziaria di € 20.760.000,00 viene fatto un rinvio generico ad altro provvedimento giuntale; 

Considerato che la vetustà del parco rotabile in esercizio unitamente ai ritardi del processo decisionale nell’utilizzo di tutte le risorse stanziate producono, da un lato, un impatto negativo in termini economico-finanziari per le aziende - che devono sostenere significativi costi di manutenzione che verrebbero meno con la messa in esercizio di mezzi nuovi – e per la Regione che non può abbassare i relativi corrispettivi e, dall’altro, un mancato innalzamento dei livelli qualitativi dei servizi offerti, oltre al disagio che l’utenza vive quotidianamente; 

Richiamato altresì lo Schema di Contratto di Servizio 2015-2023 tra la Regione Abruzzo e Trenitalia S.p.A. e relativi allegati, approvato con DGR n. 675 del 20 ottobre 2016, e, in

particolare, l’Allegato n. 7 al Contratto recante “Piano degli investimenti”, nel quale è programmata l’immissione in servizio dei nuovi rotabili per complessivi 27,4 milioni di euro; 

tutto ciò premesso il sottoscritto Consigliere della Regione Abruzzo SILVIO PAOLUCCI 

INTERPELLANZA 

il Presidente della Giunta Regionale, Sen. Marco Marsilio, ovvero l’Assessore competente 

per conoscere: 

a) quante risorse finanziarie sono state attratte in Abruzzo dal 10 febbraio 2019 fino alla data di presentazione della presente interpellanza, finalizzate all’acquisto di nuovi treni e autobus per il trasporto ferroviario regionale, visto che le risorse finanziarie di cui agli investimenti sopra descritti sono frutto della capacità della passata amministrazione regionale di attrarre nella nostra regione provviste finanziarie per il rilancio degli investimenti nel settore trasportistico; b) quali provvedimenti siano stati adottati o si intendano adottare per velocizzare il potenziamento e il rinnovo completo del materiale rotabile ferroviario e automobilistico, soprattutto nella considerazione che la Delibera CIPE n.54/2016 ha assegnato alla Regione Abruzzo un totale di € 38.400.000,00, ma al momento una considerevole quota pari a € 20.760.000,00 non viene ancora attribuita, con il rischio che il mancato utilizzo comporterebbe l’attribuzione di tali risorse ad altre regioni da parte del Ministero; c) quali provvedimenti siano stati adottati o si intendano adottare per consentire al più presto l’immissione dei nuovi treni come da Contratto di Servizio 2015-2023 sottoscritto con Trenitalia, considerata la vetustà del parco rotabile in esercizio con il conseguente impatto negativo in termini di costi significativi di manutenzione sia a carico delle aziende che della Regione, che non può abbassare i corrispettivi e il disagio che l’utenza vive quotidianamente; d) di conoscere – a far data dal 10 febbraio 2019 – la corrispondenza tra Regione Abruzzo e Trenitalia S.p.A. circa il sollecito per l’immissione anticipata in servizio dei nuovi treni previsti dal Contratto di Servizio 2015-2023. 

Commenta

Oggi su R+News

Annunziata Scipione
Podere Marcanto
Vaccino Antinfluenzale
Castrucci