CHIETI Giovedì 11 Luglio 2019

Il giovanissimo talento abruzzese Francesco Marcucci è pronto al grande salto nel mondo dell’Olimpia Milano

Il giovanissimo talento abruzzese Francesco Marcucci è pronto al grande salto nel mondo dell’Olimpia Milano

Il giovane atleta ortonese cresciuto nelle giovanili della WE’RE Basket che già la scorsa estate è stato ingaggiato, per iniziare un percorso sportivo giovanile tra le fila dell’Olimpia Milano, dopo un anno di transizione, fondamentale per permettergli di terminare la scuola media, alla fine di quest’estate inizierà a tutti gli effetti questa nuova avventura trasferendosi nella capitale lombarda per vestire la canotta di uno dei club più prestigiosi e di tradizione della pallacanestro italiana. Questo per Francesco è stato un anno fondamentale sia sotto l'aspetto sportivo che per quello scolastico visti i numerosi impegni agonistici che lo hanno portato a spostarsi tutti i giorni da Ortona a Pescara per gli allenamenti e per disputare il campionato U14 Élite con l’Unibasket Amatori Pescara. Ulteriori riconoscimenti sono arrivati per Francesco dalla Rappresentativa Abruzzese con la quale ha disputato sia il “Gran Gala dell’Umbria” che il “Trofeo delle Regioni” anche se in quest’ultimo è stato poco fortunato essendo stato colto dal virus influenzale che ne ha compromesso impiego e prestazioni. Durante l’anno sportivo appena concluso ha inoltre giocato con la rappresentativa U14 dell’Olimpia Milano trionfando nella XXI edizione del “Memorial Andrea Zanatta” a Venezia, e nel Torneo “Chicco Ravaglia” di Imola. Dopo aver affrontato con cadenza mensile le sedute di allenamenti a Milano, il giovane prospetto abruzzese è riuscito ad ottenere la licenza media con il massimo dei voti, (10/10 la sua valutazione finale). Questo a dimostrazione di come il celebre detto di Giovenale "Mens sana in corpore sano", che tra l'altro è stato il titolo della sua tesina d’esame, non sia solo un motto fine a sè stesso, ma la dimostrazione pratica di come studio e sport possano coesistere ed essere un ottimo connubio per la formazione dell’uomo e dell’atleta insieme e di come in realtà il primo non escluda, ma completi la formazione culturale e sportiva dell’atleta. Nello sviluppo del talento naturale di Francesco ha svolto un ruolo determinante il coach serbo Milan Mandaric che segue il processo di crescita del nostro giovane cestista già da molti anni. D’altra parte non poteva essere altrimenti vista la caratura del coach balcanico divenuto un punto di riferimento per molti professionisti del mondo della palla a spicchi e che anche nella prossima stagione rivestirà la figura di responsabile dell’Academy Unibasket. Ora lo attende la città meneghina dove parallelalmente agli studi presso l’Istituto d’Istruzione Superiore “E. Torricelli” inizierà a calarsi e a conoscere più da vicino la realtà dell’Olimpia. Rivolgiamo quindi un grandissimo in bocca al lupo a Francesco nell’auspicio che la sua storia sportiva e personale possa essere di esempio per i tanti altri giovani che con impegno, passione, dedizione e con il fondamentale supporto delle giuste figure tecniche possano riuscire ad inseguire ed a rendere realtà i propri sogni.


Commenta la notizia


Oggi su R+News

Teramo, Province of Teramo, Italy
Canon
R+Adv
Podere Marcanto
Dolce Vita Martedì 17 Settembre 2019
L'on. Pezzopane: «Resto nel Pd»
Martedì 17 Settembre 2019
VIDEONEWS / Al via sabato... Note di Gusto
Tarquini