img

TERAMO Mercoledì 12 Giugno 2019

Il sindaco di Sant'Egidio cede lo stipendio ai poveri e rinuncia alla sua indennità


Il neo sindaco del comune di Sant’Egidio alla Vibrata, Elicio Romandini, come primo atto della sua amministrazione, ha deciso di rinunciare all’indennità spettante al primo cittadino. Lo stipendio mensile, una volta coperte le spese elettorali, sarà versato in una sorta di fondo sociale destinato ad associazioni e onlus e/o a beneficio di persone bisognose. Una decisione annunciata al termine del primo consiglio comunale, durante il quale consiglio è stata anche presentata la squadra di governo del nuovo sindaco di Sant’Egidio (Teramo).

Elicio Romandini (sindaco) ha mantenuto le deleghe ai lavori pubblici, grandi opere, politiche energetiche, edilizia scolastica, ricerca finanziamenti, polizia municipale, personale; Luigino Medori (vicesindaco) con deleghe a urbanistica, pianificazione del territorio, sicurezza; Alessandra Lucidi, assessore bilancio, attività produttive, commercio, società partecipate, lavoro; Annunzio Amatucci, assessore manifestazioni, eventi, qualità della vita, servizi alla cittadinanza; Ilaria Galiffa, assessore pubblica istruzione, cultura, servizi per l’infanzia.

Nazzareno Campanelli (consigliere): ambiente, trasparenza, rapporti con il consiglio comunale; Veronica Bonvetti (consigliere): politiche giovanili e politiche sociali; Simone Cianchella (consigliere): capogruppo, patrimonio, decoro urbano, servizi cimiteriali; Giovanni Anastasi (consigliere): associazioni, tempo libero, protezione civile, sport.

Oggi su R+News


Live R+News 116HD

Loading...
Canon
R+Adv
Principale
Sabato 22 Giugno 2019
Gran Sasso, arriva Conte a Teramo