L’Amministrazione Comunale di Giulianova ha consegnato il riconoscimento a Pasquale Di Marco

ATTUALITA / TERAMO Lunedì 30 Dicembre 2019

L’Amministrazione Comunale di Giulianova ha consegnato il riconoscimento a Pasquale Di Marco

L’Amministrazione Comunale ha voluto salutare il 2019 con un momento di gioia e di poesia, consegnando, questa mattina in Sala Consiliare, un riconoscimento a Pasquale Di Marco, il cui amore per il mare giuliese ha appassionato tutta Italia. Novantaduenne, di Poggio San Vittorino, Pasquale ha vissuto una vita intensa, prima come lavoratore nelle miniere del Belgio, dove, come lui racconta, ha visto morire tanti suoi connazionali, poi, tornato in Italia, ha svolto tanti lavori diversi, per diventare in seguito allevatore di mucche e cavalli sulle montagne abruzzesi. Da questo suo vivere incessante nasce anche la necessità di un attimo di pace e riflessione che da anni lo spinge, tutti i giorni, a prendere l’auto e macinare 60 km per arrivare a Giulianova e con una sedia da contadino portarsi sulla spiaggia ed ammirare il mare, in completa solitudine. La sua meravigliosa storia, che inevitabilmente viene accostata a quella raccontata nel celebre romanzo “Il vecchio e il mare” dello scrittore e giornalista statunitense Ernest Hemingway, ha affascinato tanti abruzzesi che ogni giorno immortalano Pasquale seduto sulla spiaggia, dando sfogo alla fantasia con pensieri e poesie. Di lui hanno scritto giornalisti abruzzesi e di quotidiani nazionali ed artisti si sono lasciati ispirare pensando anche alla scrittura di una pièce teatrale.

Da qui la volontà del Sindaco Jwan Costantini e dell’intera Amministrazione Comunale di omaggiare Pasquale Di Marco con una targa ricordo, non solo come ringraziamento per l’amore smisurato che nutre nei confronti del nostro mare ma anche per l’impegno dimostrato nella tutela dell’ambiente. Infatti il nonnino ora non si lascia solo ispirare dal mare ma si impegna, tutti i giorni, a ripulire la spiaggia dai rifiuti portati a riva dalle onde, dando un grande esempio di rispetto e civiltà.

Questa mattina, in Sala Consiliare, Pasquale, accompagnato dal figlio e dai tanti nipoti, è stato ricevuto dal Sindaco Jwan Costantini, dal Presidente del Consiglio Paolo Vasanella e dal Consigliere Comunale Ernesto Ciafardoni in una atmosfera di festa che ha emozionato tutti. Anche Pasquale, visibilmente emozionato, a cui il Presidente Vasanella ha ceduto la sua fascia ed il posto in Sala Consiliare in segno di gratitudine.

“Ringrazio Pasquale a nome di tutta la città di Giulianova per l’ineguagliabile amore che nutre per il nostro mare – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – che per tutti noi rappresenta una risorsa da rispettare e preservare. Lo ringrazio anche perché, con delicatezza e poesia, si è fatto portatore di un messaggio importante rivolto alle nuove generazioni”.

“Questo è un giorno gioioso in cui vogliamo omaggiare Pasquale che da tempo ha dimostrato un grande amore per Giulianova e per il suo mare – dichiara il Consigliere Ernesto Ciafardoni-  che mette in atto anche con azioni concrete, provvedendo personalmente ad una raccolta differenziata di tutto il materiale portato a riva dalle onde”.

Pasquale, circondato dall’affetto dei suoi cari, è stato omaggiato con una targa che riporta una citazione dall’incipit romanzo “Il vecchio e il mare” che recita: “Tutto in lui era vecchio tranne gli occhi che avevano lo stesso colore del mare ed erano allegri e indomiti”.

“Ringrazio tutta Giulianova che mi ha accolto con tanto amore – dice un visibilmente emozionato Pasquale – la vita è bella e il mare è uno dei suoi regali più grandi. Grazie a tutti i giuliesi, grazie di cuore”.

Commenta

Oggi su R+News

Annunziata Scipione
Vaccino Antinfluenzale
Castrucci
Podere Marcanto