La lettera dei medici dell'ospedale di Atri: «gli eroi invisibili dell'emergenza»

/ TERAMO Lunedì 23 Marzo 2020

La lettera dei medici dell'ospedale di Atri: «gli eroi invisibili dell'emergenza»

I medici sono tutti eroi dell’emergenza Coronavirus, ma ce l’hanno scritto nel giuramento che devono prestare soccorso durante le calamità. Se il personale sanitario della Asl ha il coraggio di stare in prima linea, lo deve però a chi scava quelle trincee in continuazione, cioè gli addetti alle pulizie e alla sanificazione negli ospedali teramani, che dall’inizio dell’emergenza lavorano senza sosta. Invisibili ma insostituibili.

«Noi medici non finiremo mai di ringraziarli abbastanza - racconta un dirigente medico della Asl di Teramo che preferisce non comparire, ma che sta lavorando in uno degli ospedali Covid 19 teramani - Sono le addette alle pulizie di macchinari, ambienti e superfici ospedaliere che ci permettono di trattare i pazienti in tutta sicurezza, uno alla volta, garantendo una barriera elevata di fronte al rischio contagio».

Il principale problema nel contrasto sanitario all’emergenza Coronavirus è infatti la capacità di preservare medici ed operatori sanitari dal virus: ogni medico o sanitario infetto è potenzialmente un focolaio mobile di contagio tra persone potenzialmente più vulnerabili, i pazienti dell’ospedale in cui lavora.

Ecco perché l’elevata professionalità degli addetti alle pulizie, e la fiducia che la classe medica ripone in loro nella Asl di Teramo, diventa fondamentale ancor prima d’iniziare a curare i pazienti.

Anche il lavoro degli addetti alle pulizie in questi giorni d’emergenza negli ospedali teramani è sottoposto a protocollo. Uno studio del 31 gennaio di quest’anno pubblicato sul Journal of Hospital Infection da quattro ricercatori tedeschi dimostra infatti l’efficacia di accurate pulizie negli ambienti ospedalieri nella prevenzione dei contagi dai Coronavirus: varechina e disinfettanti usati nelle pulizie permettono infatti di abbattere la sopravvivenza dei virus sulle superfici ospedaliere (macchinari, arredi, pavimenti, ecc.) da circa 9 ore ad un minuto. Se dunque medici, infermieri ed operatori sanitari della Asl di Teramo in questi giorni sono sottoposti a turni massacranti, c’è chi si muove per pulire e sanificare prima e dopo ogni intervento medico: gli addetti alle pulizie.

Commenta

Oggi su R+News

Castrucci
Podere Marcanto
Radiosanit
Rasicci Studio Odontoiatrico