Majella Madre. Un convegno dopo sette mesi dalla chiusura delle Gole di San Martino

/ CHIETI Martedì 07 Gennaio 2020

Majella Madre. Un convegno dopo sette mesi dalla chiusura delle Gole di San Martino


Era il 22 giugno 2019 intorno alle 11,30 quando, a causa di forti raffiche di vento, si è verificò una caduta di massi e pietre sul sentiero che conduce alle gole di San Martino. Nella circostanza un gruppo di escursionisti transitava nella zona e un masso di circa 10/15 centimetri di diametro colpì, ferendola gravemente, una donna. Sandra Zanchini, 56enne originaria di Ravenna, venne trasportata con l’elisoccorso all’ospedale di Pescara dove lo scorso 2 luglio, fu dichiarata morta dopo una lunga agonia. Dopo l'apertura di un'inchiesta sull’incidente da parte della Procura di Chieti e l'ordinanza di chiusura  delle Gole di San Martino, della Valle di Santo Spirito e dell'accesso all'Abbazia Benedettina di San Martino in Valle, L'Aquilone, il gruppo politico del consigliere comunale Antonio Tavani, ha organizzato, con il patrocinio del Comune di Fara San Martino, una mattinata di riflessione con tutte le istituzioni interessate. 



L’evento si terrà sabato 11 gennaio 2020 alle ore 10 presso il Teatro Comunale in Via Napoli, allo stesso hanno già dato conferma di partecipazione:


Carlo De Vitis Sindaco di Fara

Mauro Febbo Assessore Regionale

Guerino Testa Consigliere Regionale 

Lucio Zazzara Presidente del Parco Nazionale della Majella

Stefano Ardito Giornalista 

Pasqualino D’Angelo Geologo

Mario Romano Presidente CAI Fara San Martino

Teresa Ruggeri Presidente Pro Loco





Commenta

Oggi su R+News

Castrucci
Radiosanit
Rasicci Studio Odontoiatrico
campagna covid