Mega appalto per la gestione dei nidi al Comune di Teramo

/ - Lunedì 27 Luglio 2020

Mega appalto per la gestione dei nidi al Comune di Teramo

Momenti di tensione si sono registrati questa mattina, durante la commissione istruzione presieduta dal consigliere Rita Santone, tra l’assessore Andrea Core e il consigliere comunale di minoranza Mirella Marchese. Secondo la Marchese, il Comune di Teramo, così come confermato anche dal Sindaco Gianguido di Alberto ha intenzione di esternalizzazione quattro su cinque asili nido affidando il servizio ad una cooperativa dopo che è stato già esternalizzato il servizio del micronido. Per questo motivo la Marchese ha contestato all’amministrazione questa intenzione anche perché si tratta - ha detto - di sicurezza e di tranquillità per tanti genitori che affidano ogni giorno i propri figli di un’età compresa tra zero e tre anni, agli asili nido comunali di Teramo. 
Il consigliere Marchese ha annunciato l’accesso agli atti per  capire perché non è stato reso noto in commissione l’importo dell’esternalizzazione e quale e quanto personale sarà impiegato nel servizio.
Non la pensa come là Marchese l'assessore Andrea Core il quale ha spiegato come sia necessario dare il via ad un grande appalto alla ricerca di personale da impiegare nei nidi teramani dopo che sono andate in pensione diverse educatrici. La gestione sarà sotto il controllo del comune sul modello del protocollo adottato dai nidi a Reggio Emilia. "Quest'anno si cercherà di dare risposta positiva a tutte le domande arrivate, circa 195 ricorrendo, da subito agli interinali che rimarranno in servizio fino a fine anno. Per il 2021 è previsto un concorso per l'assunzione di 10 educatrici oltre all'avvio dell'appalto con il relativo vincitore", ha commentato Core. 

LA DELIBERA

Commenta

Oggi su R+News

La sirenetta
campagna covid
Radiosanit
Tarquini