«Meno viadotti per la sicurezza» su Strada dei Parchi

ATTUALITA / L'AQUILA Venerdì 24 Maggio 2019

 «Meno viadotti per la sicurezza» su Strada dei Parchi

Si torna a parlare della sicurezza dei viadotti su Strada dei Parchi. I problemi, spinosi, dell'oggi, hanno fatto passare in secondo piano quello principale: la messa in sicurezza complessiva di A24 e A25. La relazione dell' Ad di Strada dei Parchi, Cesare Ramadori, presentata alla Commissione Ambiente del Senato nel 2016, evidenzia sì tutte le criticità legate al degrado e all'ammaloramento delle strutture, gallerie e viadotti in primis, ma tratteggia anche, forse soprattutto, uno scenario ai limiti del catastrofico qualora si dovesse perseguire la linea di optare per una messa in sicurezza in sede, ovvero intervenendo sull'esistente, piuttosto che costruendo ex novo. Ramadori parla, senza mezzi termini, «di fortissime criticità per la transitabilità del traffico a causa dei numerosissimi cantieri che interesseranno le autostrade per almeno dieci anni». Un disagio a cui andrebbero aggiunti, sempre secondo lo studio della società, un aumento della probabilità di incidenti dovuti alla cantierizzazione, inevitabili code, una riduzione dei transiti, una contrazione dei ricavi.

Commenta

Oggi su R+News

Castrucci
Annunziata Scipione
Vaccino Antinfluenzale
Podere Marcanto