Minaccia di morte la moglie, i carabinieri lo allontanano da casa

CRONACA / TERAMO Sabato 23 Maggio 2020

Minaccia di morte la moglie, i carabinieri lo allontanano da casa Ogni preteso era buono per aggredire la consorte sia con frasi offensive e sia con minacce di morte e così è scattato per S. S. 43enne, di Martinsicuro, il provvedimento firmato dal GIP – Dott. Roberto Veneziano - dell’immediato allontanamento dalla casa familiare, con il divieto di avvicinamento alla moglie, ovunque essa si trovi, alla sua abitazione ed ai locali ove espleta l’attività lavorativa, impedendogli di non comunicare con la stessa in qualsiasi modo, anche se a distanza. L’uomo infatti, in più circostanze, soprattutto quando era alticcio per l’abuso di bevande alcoliche, era solito maltrattare la moglie, minacciandola di morte, strattonandola e percuotendola, afferrandola per i capelli e gettandola a terra. In una circostanza, durante una cena con amici, aveva offeso con epiteti sprezzanti la figlia della donna arrivando a colpirla con uno schiaffo al viso. Stanza dei continui soprusi e violenze domestiche, la donna aveva preso il coraggio di raccontare ai Carabinieri di Martinsicuro tutti gli anni di violenze domestiche subite, così i militari, dopo aver raccolto la deposizione della donna e le testimonianze dei vicini, hanno rimesso una dettagliata informativa alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo che ha successivamente determinato il provvedimento cautelare da parte del GIP

Commenta

Oggi su R+News

Rasicci Studio Odontoiatrico
La sirenetta
Radiosanit
Mincarelli