TERAMO Lunedì 30 Settembre 2019

Montorio, le opposizioni chiedono ai cittadini di partecipare al consiglio del 4 ottobre

Montorio, le opposizioni chiedono ai cittadini di partecipare al consiglio del 4 ottobre

I consiglieri di minoranza Marco Citerei e Gabriella Zuccarini di “Montorio che Vive”, Andrea Guizzetti e Paolo Sacchini di “Montorio Avanti Insieme”, nel ringraziare sua Eccellenza il Prefetto di Teramo, Graziella Patrizi, per aver ripristinato, con il suo intervento, la legalità che era stata smarrita a Montorio a causa dell’arroganza del Sindaco, Mario Ennio Facciolini, che si rifiutava di convocare il Consiglio Comunale in spregio al Regolamento Comunale, colgono l’occasione per invitare la cittadinanza tutta a partecipare al prossimo Consiglio Comunale che si svolgerà, presso il Municipio cittadino, il prossimo venerdì 4 ottobre con inizio alle ore 21:00.

“Chiediamo a tutti i nostri concittadini, stufi del comportamento del primo cittadino che, oramai senza più una maggioranza, tiene “in scacco” un intero territorio bloccando l’attività politico-amministrativa del Comune al solo fine di mantenere la poltrona sua e dei pochi uomini che gli sono rimasti vicini, di partecipare numerosi per far comprendere a quel che resta della maggioranza, ridotta come risaputo all’osso, che è tempo di farsi da parte e liberare la nostra Città, riportandola democraticamente al voto” sottolineano i consiglieri di opposizione.

Nel corso del Consiglio saranno discusse le 4 mozioni presentate dalle opposizioni per il bene del territorio, l’autodromo di San Mauro, il  servizio  di  raccolta rifiuti e igiene urbana, la destinazione dei proventi derivanti dall’assegnazione di un lotto alla riqualificazione della zona industriale e la riduzione dei costi per gli amministratori (Sindaco, Vice Sindaco e Assessori), e che quel che resta della maggioranza Facciolini ha fatto di tutto per non far presentare, tanto da ricevere formale richiamo anche dalla Prefettura.

“Sappiamo bene che il Sindaco Facciolini, appoggiato dal suo fedelissimo Assessore Massimo Rastelli, uno da sempre avvezzo a far cadere le amministrazioni montoriesi per i propri interessi, con il sostegno di una parte del centrodestra provinciale e regionale sta cercando in ogni modo, con febbrili riunioni serali e cene allargate, di fare “campagna acquisti” in Consiglio Comunale, promettendo “mare e monti” a tutti, ruoli in CdA, posti in controllate pubbliche e posti in Giunta, affinché i consiglieri fuoriusciti tornino, “cospargendosi il capo di cenere”, all’ovile” prosegue la nota. “Questa operazione però, purtroppo per lui, non andrà a buon fine, perché la nostra Assise è formata da persone per bene, uomini e donne che amano Montorio e mai e poi mai si presteranno a certi “squallidi giochetti da bassa politica”, né l’opposizione e neanche il gruppo misto umiliato dal Sindaco ogni giorno. Si rassegni il primo cittadino, e con lui i vertici di quella parte del centrodestra teramano e abruzzese che si sono accorti di Montorio solo quando i danni fatti dall’Amministrazione Facciolini erano oramai irreparabili, nessuno di noi è “in vendita” né per un incarico, né per un ruolo di Assessore. Se ne faccia una ragione e faccia finalmente un gesto per il bene del nostro territorio: si dimetta e liberi finalmente Montorio al Vomano dalla peggiore Amministrazione che la sua storia ricordi”.

 

Commenta


Oggi su R+News

Teramo, Province of Teramo, Italy
Canon
Ruzzo
R+Adv
La sirenetta
Dolce Vita