Ndrangheta, Naselli al Riesame: «Sono innocente, scarceratemi»

CRONACA / NAZIONALE Mercoledì 15 Gennaio 2020

 Ndrangheta, Naselli al Riesame: «Sono innocente, scarceratemi»

Udienza, davanti al Tribunale del Riesame di Catanzaro, per discutere la posizione del colonnello Giorgio Naselli, ex comandante provinciale dei Carabinieri di Teramo. Naselli avrebbe rilasciato, secondo quanto riferisce Il Messaggero, brevissime dichiarazioni per dire che non c'entra nulla e chiedere di poter tornare libero.
I suoi difensori, gli avvocati Giuseppe Fonte del foro di Catanzaro e Gennaro Lettieri, parlano di un «errore giudiziario», e hanno discusso l'istanza per la scarcerazione, sostenendo «l'assoluta illegittimità della misura cautelare applicata», come precisa lo stesso Fonte. Al momento il Tribunale della libertà si è riservato in merito alla decisione che dovrà essere presa entro sabato.

Naselli è stato arrestato il 19 dicembre e ristretto nel carcere militare di Santa Maria Capua Vetere nell'ambito della maxi inchiesta denominata Rinascita firmata dal procuratore Nicola Gratteri contro la Ndrangheta di Vibo Valentia, accusato di rivelazione di segreti d'ufficio e associazione mafiosa. Dalle intercettazioni allegate al capo d'imputazione l'accusa avrebbe messo in risalto l'amicizia tra il colonnello e l'avvocato nonché ex parlamentare di FI Giancarlo Pittelli (per il quale il Riesame ha già confermato il carcere), ritenuto quest'ultimo uomo di fiducia del boss Luigi Mancuso.

Commenta

Oggi su R+News

La sirenetta
Radiosanit
campagna covid
Rasicci Studio Odontoiatrico