«Non sai cucinare, né pulisci» e giù botte, marito patteggia

TERAMO Mercoledì 16 Ottobre 2019

 «Non sai cucinare, né pulisci» e giù botte, marito patteggia

Per il marito sua moglie non era una brava mamma, né una brava compagna e così ha cominciato a maltrattarla, prima con insulti e poi picchiandola. Quando l'accusava di essere una cattiva madre e di non saper curare i loro due figli, in alcune occasioni c'erano anche i bambini che avrebbero assistito ai continui litigi finiti poi in maltrattamenti. Per tutto questo, ieri un papà 40enne di Atri ha patteggiato la pena a un anno 9 mesi e 10 giorni di reclusione. A denunciarlo fu  la moglie quando si è resa conto che la situazione era insostenibile. Nei molti momenti di rabbia il marito, scrive Il Messaggero, l'accusava di non saper fare da mangiare ai loro figli, di non cucinare a lui, di non tenere puliti i bambini e la loro casa coniugale. E giù con le botte, schiaffi e pugni che le avrebbero causato lesioni poi refertate al pronto soccorso.

Commenta

Radiosanit

Oggi su R+News

Podere Marcanto
Castrucci
Vaccino Antinfluenzale