Omicidio, arrestato il compagno: «era geloso e lei voleva lasciarlo»

TERAMO Giovedì 10 Ottobre 2019

Omicidio, arrestato il compagno: «era geloso e lei voleva lasciarlo»

Lo abbiamo scritto ieri sera. I sospetti si sono subito concentrati sul compagno dela donna: Cristian Daravòinea, fuggito con una Mazda e rintracciato alle 21,30 tra Giulianova e Tortoreto. Era nell'auto, parcheggiata sotto un albero, e perdeva sangue dall'addome. Davanti ai carabinieri ha confessato l'omicidio: «Stavamo attraversando un periodo difficile ed ero geloso, mi voleva lasciare». Dopo averla uccisa, con lo stesso coltello si è ferito all'addome. Ora è ricoverato in ospedale, al Mazzini di Teramo, in stato di fermo con l'accusa di omicidio volontario.
Cristian, che di professione fa l'autotrasportatore, è molto conosciuto nella zona e descritto dagli amici come «un ragazzo tranquillo e grande lavoratore». Il delitto si è consumato tra le 12.30 e le 13.30. Il cadavere della donna è stato portato presso l'obitorio dell'ospedale Mazzini di Teramo. Probabilmente già in mattinata potrebbe essere fatta l'autopsia da parte del medico Pino Sciarra.

Radiosanit

Commenta

Oggi su R+News

R+Adv
Canon
Principale
Zio Tobia
La sirenetta