Piane San Donato vince il “Palio de le Botti” 2019

TERAMO Martedì 30 Luglio 2019

Piane San Donato vince il “Palio de le Botti” 2019 Grande successo per la XXXVII edizione del Palio de le Botti che si è svolta domenica 28 luglio a Corropoli alla presenza di almeno 7000 spettatori che hanno affollato la cittadina vibratiana dalle prime ore del pomeriggio. Una giornata di grande divertimento e di emozioni d’altri tempi quella che alla fine ha visto trionfare la contrada Piane San Donato. Il tempo finale dei contradaioli corropolesi, che hanno percorso 900 metri di salite e discese spingendo una botte di 61 kg, è stato di 2’ 53’’. Al secondo posto la vincitrice dell’anno passato, Colle di Mejulano, che ha chiuso dietro di 5’ secondi. Terza, ancora una volta, la contrada della Montagnola autore comunque di una notevole performance grazie al tempo complessivo di 3’ 09’’. Nel Mini Palio delle categorie dedicate a bambini e ragazzi hanno trionfato la contrada Colle di Mejulano (cat. 8-11 anni) e la contrada Vibrata (cat. 12-16). Grande successo anche per la gimkana per bambini che ha visto la partecipazione di ben 32 squadre composte da giovanissimi spingitori dai 3 agli 8 anni con notevole presenza anche di contradaiole donne. Ad assicurarsi il successo in questa competizione è stata la contrada Piane San Donato con i giovanissimi spingitori Riccardo e Jacopo.
Prima dell’inizio della fase agonistica e ludica della manifestazione, i tanti spettatori presenti nelle vie del centro storico di Corropoli hanno applaudito il tradizionale corteo di circa 400 figuranti che ha proposto la Rievocazione storica della Pentecoste Celestiniana, con costumi, drappi, armi e strumenti d’epoca medievale. Grande entusiasmo anche per l’esibizione dei musici e degli sbandieratori di Lanciano.
Decisamente soddisfatto per la riuscita del Palio, Claudio Compagnoni, presidente dell’Associazione culturale “Palio delle Botti” di Corropoli, organizzatrice dell’evento: “Questa edizione del Palio è stata davvero di altissimo livello sia per quanto riguarda l’aspetto agonistico che per la partecipazione massiccia di pubblico. C’erano spettatori provenienti da ogni parte d’Italia che hanno potuto apprezzare un evento davvero unico. Mi sento di ringraziare tutti, dall’amministrazione comunale ad ogni singolo contradaiolo. Il Palio è più che mai vivo!”.

Commenta

Radiosanit

Oggi su R+News

Principale
Podere Marcanto
Castrucci