TERAMO Domenica 01 Settembre 2019

Piano asfalti, interviene il sindaco: i lavori si faranno

Piano asfalti, interviene il sindaco: i lavori si faranno

Con grande serenità, per fare ancora una volta chiarezza e soprattuto per rassicurare i nostri cittadini che giustamente manifestano le loro preoccupazioni e ai quali, dopo tanti, troppi anni di abbandono delle nostre strade, non è più corretto chiedere ulteriore pazienza, intervengo brevemente sulla questione piano asfalti.

Già Piano asfalti, perché per la prima volta il nostro Comune ha un Piano. Una rivoluzione rispetto all'epoca delle pezzette qua e là, senza trasparenza sulla base di criteri inesistenti dettati da chissà quali finalità... 

Senza dover giustificare nulla, perché non c'è nulla da giustificare, ritengo opportuno ripercorre quello che è stato fatto da meno di un anno a questa parte, rispetto al nulla che abbiamo trovato, perché lo dobbiamo ai nostri cittadini che da troppi anni attendono e meritano interventi seri. 

In una situazione di bilancio di partenza disastrosa, in attesa di trovare risorse economiche, da subito siamo partiti con il monitoraggio e il censimento puntuale del territorio per individuare le situazione più critiche e più gravi, anche per definire le priorità di intervento e avviare il piano. Un'analisi di tutto il nostro territorio comunale mai fatta da nessuno in passato. Si è dovuto partire da zero. 

Intanto, parallelamente, per le risorse finanziarie, con l'Assessore Di Bonaventura si è deciso di lavorare sulla devoluzione dei residui dei mutui esistenti e abbandonati mettendo in campo un'azione virtuosa che ci ha consentito di recuperare somme dimenticate e che si stavano perdendo, mettendo in campo un'azione che non ha fatto spendere per il momento un solo euro in più ai cittadini teramani di oggi e di domani. É stata un'operazione difficile che ci ha consentito di recuperare ben 800.000 euro (alcune somme risalivano addirittura al 1990) grazie ad una complessa interlocuzione con cassa depositi e prestiti che ci ha definitivamente e formalmente autorizzato ogni intervento. Con questi 800.000 euro abbiamo finanziato il primo importante lotto del piano asfalti già approvato dalla giunta in primavera, come correttamente annunciato e che dava il via alle procedure (procedure tutt'altro che semplici trattandosi di lavori pubblici, in questo caso anche di un certo importo; e nelle more della definizione delle procedure è intervenuto il decreto sblocca cantieri che ha cambiato alcune norme, complicando le cose).

Intanto é stato completato il censimento delle altre aree, anche di tutte le frazioni e l'altra parte del piano é quindi già pronta. 

Essendo un comune terremotato abbiamo approvato il bilancio nel mese di giugno e a luglio, puntualmente é stata pubblicata la gara che si sta chiudendo dopo neppure due mesi. 

Il Piano esiste già, dopo tanti anni e quello che l'amministrazione doveva fare lo ha fatto, in tempi stretti; la gara è in corso e come tutte le gare pubbliche ha i suoi tempi burocratici e le sue vicende, generali o legate a singoli partecipanti. La commissione sta lavorando per definire la procedura come in tutte le normali gare, né più né meno. E, questo deve essere chiaro, la politica e gli organi di indirizzo politico non solo non possono ma non devono assolutamente entrare sul lavoro degli uffici e delle commissioni e sulle procedure di gara! Sarebbe grave se fosse il contrario e noi queste cose non le facciamo. Se all'esito delle procedure emergeranno poi degli errori gravi che hanno procurato eventuali danni all'amministrazione si interviene con trasparenza e decisione, ma questo vale per tutte le procedure, per noi è la normalità. 

Pertanto non esiste alcuna anomalia e nessun ritardo, anzi;come ho sempre detto, quando la commissione correttamente avrà finito il suo lavoro, che è ormai in dirittura d'arrivo, si avrà un aggiudicatario e partiranno i lavori. 

Siamo consapevoli che non si possa chiedere più ulteriore pazienza ai nostri cittadini e quindi che dobbiamo fare sempre meglio di quanto fatto finora (e di questo ci scusiamo), ma siamo altrettanto consapevoli, senza con ciò sentirci soddisfatti, che in meno di un anno di amministrazione, con l'ass. Di Bonaventura, gli uffici e il supporto di tutta la maggioranza, su questo tema si è fatto più di quanto realizzato negli anni precedenti. 

Ai nostri cittadini su questo come su tutti gli altri temi va ovviamente rivolto il rispettoso e doveroso impegno a fare sempre ogni giorno di più. 

Gianguido D’alberto

Commenta la notizia


Oggi su R+News

Teramo, Province of Teramo, Italy
Canon
R+Adv
Abruzzo Restauri
Podere Marcanto Martedì 17 Settembre 2019
L'on. Pezzopane: «Resto nel Pd»
Martedì 17 Settembre 2019
VIDEONEWS / Al via sabato... Note di Gusto
La sirenetta