Positivi con i rifiuti in casa, Robin Hood ad Asl e Comune: "Snellite le procedure, non aggiungiamo altro disagio"

CRONACA / TERAMO Mercoledì 18 Novembre 2020

Positivi con i rifiuti in casa, Robin Hood ad Asl e Comune:

Teramani positivi al Covid costretti a tenersi in casa i rifiuti per via dei ritardi nelle comunicazioni di merito alla Teramo Ambiente. lo scrive il presidente dell'associazione Robin Hood, Pasquale Di Ferdinando, in una lettera aperta indirizzata al direttore generale della Asl, Maurizio Di Giosia, al direttore sanitario Maurizio Brucchi e al sindaco di Teramo Gianguido D'Alberto. "Riceviamo segnalazioni dei cittadini bloccati a casa perché positivi, obbligati a tenere i rifiuti perché il conferimento differenziato, previsto per motivi sanitari, a causa delle tardive comunicazioni alla società di raccolta. Al disagio dell'essere malati, alla preoccupazione di conteggiare i propri cari non aggiungiamone altre", scrive Di Ferdinando. E conclude con una richiesta: "Si individui un meccanismo semplice ed efficace per comunicare immediatamente e far attivare le procedure. Grazie a nome dei tanti ai quali va la nostra solidarietà"

Commenta

Oggi su R+News

Tarquini
La sirenetta
Mincarelli
Rasicci Studio Odontoiatrico