Reddito di cittadinanza: a Roseto 333 beneficiari ma i tempi dipendono dalla Regione

/ TERAMO Martedì 11 Febbraio 2020

Reddito di cittadinanza: a Roseto 333 beneficiari ma i tempi dipendono dalla Regione

L’assessore comunale al Sociale Luciana Di Bartolomeo comunica che gli Uffici del suo settore concluderanno in settimana i colloqui preliminari con i percettori del reddito di cittadinanza.

Si tratta di colloqui finalizzati all’individuazione delle persone che potranno accedere ai Puc, (Programmi utili alla collettività) che verranno ripartite tra i settori in base alle competenze individuali. “E’ una sorta di analisi preliminare – spiega la Di Bartolomeo – che i servizi sociali stanno ultimando e che è finalizzata a valutare le vulnerabilità e i fattori di forza del nucleo familiare su cui lavorare in modo da predisporre Puc declinati sulle attitudini e propensioni dei beneficiari e che potranno afferire a diversi ambiti: sociale, culturale, ambientale, formativo e dei beni comuni per un monte ora che varia da 8 a 16 ore settimanali.

In totale i beneficiari del reddito di cittadinanza del Comune di Roseto sono 333 di cui 102 a carico del Comune e 221 a carico del Centro per l’Impiego in base alla ripartizione effettuata dall’Inps.

“Molti beneficiari – spiega l’assessore Di Bartolomeo - in questi giorni si rivolgono agli uffici per porre quesiti e chiedere informazioni sui tempi di avvio dei progetti. Tuttavia in questa fase non possiamo ancora fornire risposte poiché siamo in attesa che la Regione emani le linee guida tese a definire le modalità di attuazione di questo patto di inclusione sociale. L’ente dunque ha concluso tutto il lavoro propedeutico in capo alle sue competenze. Dunque non appena la Regione completerà le procedure previste saremo pronti a partire”. 


Commenta

Oggi su R+News

Podere Marcanto
Radiosanit
Castrucci