Reddito di cittadinanza per 22mila in Abruzzo

REGIONE ABRUZZO Domenica 28 Aprile 2019

Reddito di cittadinanza per 22mila in Abruzzo

Sono 22.090 le domande presentate fino a ieri in Abruzzo per usufruire del reddito di cittadinanza. Un dato che è salito molto negli ultimi tempi, tanto da superare quello delle Marche (ferme a 18mila) nonostante il numero degli abitanti (circa un milione e mezzo) sia superiore a quello dell'Abruzzo. A renderlo noto è la direzione regionale abruzzese dell'Istituto di previdenza. A livello nazionale, invece, le domande presentate finora sono 946.569 .La Campania, con le 160.333 richieste inoltrate, è la regione che ha fatto registrare il maggior numero di domande, seguita dalla Sicilia (150.590). Superiori alle 80mila, scrive oggi Il Centro, le richieste di Reddito di cittadinanza presentate in Lazio, Puglia e Lombardia (rispettivamente 87.500, 83.190 e 82.696). Le regioni con il minor numero di domande sono invece la Valle D'Aosta (1.259), il Trentino Alto Adige (3.355) e il Molise (5.952).Fra i vari canali a disposizione per la presentazione, spiega l'Inps, i Caf risultano quelli preferiti dai richiedenti, con 709.521 domande, seguiti dalla Poste (con 222.645 richieste) e dai patronati, tramite i quali sono state presentate 14.403 domande.Attualmente, si aggira intorno al 25% la percentuale delle domande che non hanno i requisiti per essere accolte. La delusione, tuttavia, potrebbe non limitarsi solo alla bocciatura della domanda. Anche coloro i quali rientrano nella misura, infatti, dovranno rivedere le aspettative economiche dal momento che, secondo proiezioni dell'Inps, l'importo medio si aggira sui 520 euro a famiglia, lontano ben 240 euro dai 780 vagheggiati. Solo il 7,2%, ha detto il presidente Pasquale Tridico potrebbe ricevere somme comprese tra i 40 e i 50 euro, e il 5.4% prenderà più di mille euro. Il 71% percepirà un importo superiore a 300 euro. I primi pagamenti sulla "carta gialla" (che potrà essere utilizzata per gli acquisti), ci saranno tra la fine di aprile e i primi di maggio. Chi ha più di 67 anni non percepirà il reddito ma la pensione di cittadinanza.

Commenta

Oggi su R+News

Vaccino Antinfluenzale
Principale
Podere Marcanto