Regione, Referendum, bagarre in commissione, arrivano i carabinieri, seduta rinviata

REGIONE ABRUZZO Mercoledì 25 Settembre 2019

Regione, Referendum, bagarre in commissione, arrivano i carabinieri, seduta rinviata

Una denuncia ai carabinieri è stata depositata nel pomeriggio, carabinieri chiamati in Regione dai consiglieri: Mariani, Paolucci, Marcozzi e Scoccia, per calamare gli animi in una giornata indimenticabile per la Lega. E' accaduto che la vice presidente della prima commissione consiliare regionale, "Bilancio, Affari Generali e Istituzionali", Sara Marcozzi, del Movimento Cinque Stelle, ha aperto e chiuso nel giro di pochissimo tempo, rinviando al primo di ottobre la commissione, fuori tempo utile per l'approvazione dell'istanza di richiesta di referendum abrogativo per modificare la legge elettorale nazionale.

Tutto questo perchè il presidente della commissione, il leghista Vincenzo D'Incecco è entrato in commissione alle 15.35, quando la seduta era stata già sciolta.

Come noto, la commissione era già stata rinviata ieri ed avrebbe dovuto esaminare l'istanza della Lega chiesta da Salvini e da Roma.

La maggioranza sta provando a riaprire i lavori della prima commissione cosa non semplice dopo la denuncia inoltrata ai carabinieri dai quattro consiglieri.

Radiosanit

Commenta

Oggi su R+News

R+Adv
Canon
Dolce Vita
La sirenetta
Zio Tobia