Scuola scatta l'emergenza, studenti in calo e mancano i bidelli

ATTUALITA / REGIONE ABRUZZO Venerdì 30 Agosto 2019

Scuola scatta l'emergenza, studenti in calo e mancano i bidelli

La prima campanella si avvicina: gli studenti abruzzesi torneranno in classe il 16 settembre e c'è chi rienterà qualche giorno prima, questi sono giorni importanti per tentare di superare alcune criticità che rischiano di impattare notevolmente sulla riapertura.

Tra tutti il calo di iscritti: mancano all'appello ben 1.780 unità rispetto al 2018/2019 che non ha provocato riduzioni nel contingente dei docenti i quali, seppur attraverso il ricorso alle supplenze, non avrà criticità. Discorso molto diverso, invece, per quanto riguarda il personale Ata e in particolare i collaboratori scolastici, che hanno compiti di vigilanza e polizia e senza i quali gli istituti non possono aprire.

Proprio ieri si è tenuto un vertice all'Ufficio scolastico regionale per chiedere deroghe al riguardo e coprire i posti vacanti. In organico si sono persi, sul territorio regionale, 34 posti, di cui 15 solo nella provincia dell'Aquila.

Quanto al calo degli iscritti, sono 669 gli studenti in meno a Chieti, 376 a testa per L'Aquila e Pescara, 359 per Teramo.

Commenta

Oggi su R+News

Castrucci
Radiosanit
Podere Marcanto
Rasicci Studio Odontoiatrico