Sicurezza sui viadotti A25, chiesto il processo per i vertici di Strada dei Parchi

CRONACA / PESCARA Venerdì 15 Gennaio 2021

Sicurezza sui viadotti A25, chiesto il processo per i vertici di Strada dei Parchi

La procura di Pescara ha chiesto il processo per i vertici di Strada dei Parchi per la presunta mancata manutenzione dei viadotti lungo l'A25. La richiesta di processo arriva a distanza di due mesi dalla chiusura delle indagini coordinate dal sostituto procuratore di Pescara, Luca Sciarretta. I tratti autostradali della A25 oggetto dell'inchiesta riguardano la zona del Pescarese. A rischiare il processo sono il presidente del cda Lelio Scopa; il consigliere e amministratore delegato della società, Cesare Ramadori; il direttore generale e procuratore speciale, Gino Lai; i tre responsabili della direzione tecnica che si sono alternati negli anni Marco Rocchi, Mario Bellesia e Gabriele Nati; Marco Pellicciardi, responsabile del settore viabilità, manutenzione e ambiente, il professionista che si occupa delle «attività di progettazione, affidamento ed esecuzione di ogni singolo intervento di manutenzione ordinaria e straordinaria da realizzarsi sulla autostrada A25 Torano-Avezzano-Pratola Peligna-Popoli-Pescara e relative pertinenze e adduzioni, secondo le disposizioni di legge e degli obblighi contrattuali con l'Anas», stando a quanto si legge nel capo di imputazione. 

Commenta

Oggi su R+News

Mincarelli
Tarquini
La sirenetta