R+ REGIONE ABRUZZO

Sindaci dell'Alto Sangro in assemblea per tutelare la risorsa acqua Radiosanit

REGIONE ABRUZZO Giovedì 25 Luglio 2019

Sindaci dell'Alto Sangro in assemblea per tutelare la risorsa acqua

Nella sede della Comunità Montana a Castel di Sangro si è svolto un incontro tra la SACA, l'azienda che gestisce il Servizio Idrico Integrato di tutto il centro Abruzzo, e i sindaci dei comuni di Roccaraso, Francesco di Donato, Scontrone, Ileana Schipani, e Castel di Sangro, Angelo Caruso, l’assessore con delega Bilancio e Sport del comune di Alfedena, Paolo Monacelli, e il vicesindaco di Rivisondoli, Giancarlo Iarussi. Con l’occasione è stato presentato il nuovo consiglio d’amministrazione: Luigi Di Loreto da amministratore unico è divenuto presidente del nuovo CdA composto da Tania Liberatore di Rivisondoli e Corrado Gualtieri di Scanno.
Il presidente Di Loreto ha ravvisato, nella nuova formazione, un possibile vantaggio nell’ottica della divisione per territori e materie, che permetterà una più attenta analisi e una maggiore risposta ai dei problemi dell’Alto Sangro. Di Loreto ha riconosciuto che il territorio ha scontato negli ultimi anni una disattenzione dell'azienda SACA, ma questo nuovo inizio sarà anche all'insegna di un riequilibrio nel rapporto tra le vallate gestite dall’azienda (Alto Sangro, Valle Peligna e Valle Subequana). L'intento è quello di incrementare gli investimenti economici per l'avvio di politiche gestionali innovative finalizzate alla sostenibilità. In altri termini l’obiettivo ultimo è quello di efficientare le risorse migliorando i servizi e riducendo i costi al cittadino.
La parola è poi passata ai sindaci e agli amministratori dell’Alto Sangro che sedevano al tavolo, i temi toccati hanno riguardato il collettamento dell’impianto fognario del comune di Alfedena e del comune di Roccaraso i quali, tuttora collegati ai rispettivi depuratori, non riescono a garantire una costante efficienza. La proposta è quella di applicare la stessa soluzione usata per il comune di Scontrone, che risulta già collegato al depuratore di Castel di Sangro – per il quale risultano quasi ultimati i lavori di rifacimento – e quindi utilizzare una linea fognaria già realizzata fino al depuratore di Alfedena che tuttavia necessita di un adeguamento, onde consentire il convogliamento delle acque reflue al depuratore di sangrino. Per quanto riguarda Roccaraso, il cui depuratore restituisce le acque al Fosso Rasine, andrebbe dunque realizzata una condotta sempre collegata al depuratore di Castel di Sangro. Tali soluzioni consentirebbero anche un’interessante applicazione di un sistema di turbine per la produzione di energia elettrica che sfrutti la pressione della condotta. La discussione ha constato anche la necessità di realizzare per il bacino sciistico dell’Aremogna un collettore fognante che serva tutti gli insediamenti presenti per la salvaguardia ambientale oltre che ad alleggerire gli oneri di smaltimento per le attività.
La sindaca Ileana Schipani ha affermato la necessità di un’analisi sistemica attualizzata che evidenzi le criticità per una migliore visione di sintesi che integri le diverse problematiche esistenti e ha proposto che si mappino le aree sensibili e critiche in modo da pianificare azioni a tutela delle stesse.
A margine della discussione Di Loreto ha raccolto la sollecitazione degli amministratori assicurando l’avvio della progettazione degli interventi proposti chiedendo nel contempo un forte sostegno dei comuni presso gli enti competenti per l’ottenimento dei necessari finanziamenti.
 Angelo Caruso, sindaco di Castel di Sangro, ha evidenziato come la tutela delle acque e l’efficientamento del sistema idrico, tradotto in termini di risparmio delle risorse, non sia più una questione procrastinabile ma una necessità per i territori della vallata. Per fare ciò è necessario progettare in collaborazione tra comuni e SACA. Infine ringrazia il presidente della SACA per aver colto l’invito ad istituire il tavolo di concertazione degli interventi e si dichiara soddisfatto della convergenza degli intenti dell’azienda e dei sindaci per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Commenta la notizia

Screening

Oggi su R+News

R+Adv
Bulli e Belli 2019
Luna Rossa