TaSp vs Torre Spes, Stirpe: Dopo l’ultimo stop in casa bisogna reagire!

SPORT / TERAMO Venerdì 10 Gennaio 2020

TaSp vs Torre Spes, Stirpe: Dopo l’ultimo stop in casa bisogna reagire!

Prima gara dell’anno per la Teramo a Spicchi che sabato 11 gennaio (ore 18 – ingresso gratuito) affronta il Torre Spes al Palasport dell’Acquaviva. La TaSp ha chiuso il 2019 con una sconfitta interna, unica fino ad ora in stagione, rimediata contro Air Basket Termoli. E ora i biancorossi vogliono di certo rifarsi davanti al proprio pubblico. E’ quindi alle porte una sfida importante, come trapela dalle considerazioni di coach Simone Stirpe: “Per noi sarà una partita fondamentale. Veniamo dalla prima sconfitta casalinga e non possiamo fare più passi falsi. Avremo di fronte una squadra forte, che ha fatto le cose in grande quest'anno prendendo 2 giocatori da fuori, uno dei quali è Ciampaglia vincitore con Vasto dell'ultimo campionato. Inoltre Torre de’ Passeri ha fatto un ulteriore sforzo nelle ultime settimane aggiungendo Leonzio al roster. Senza contare la presenza di giocatori importanti come Febo e Comignani”.

Insomma, un avversario da non sottovalutare, in un campionato sempre pieno di insidie: ”Contro di loro – chiude coach Stirpe – dovremo essere bravi ad imporre il nostro ritmo, altrimenti, se li facciamo giocare, possono farci molto male. Dobbiamo capire che quest'anno le partite si vincono con la grinta e l'intensità difendendo, correndo e non mollando mai. Siamo in ritardo dalle prime e sotto c'è tanta bagarre. Sabato dovrà esserci una reazione all’ultima sconfitta subita, e sono sicuro che non mancherà”.

Sulla stessa lunghezza d’onda del suo allenatore c’è il play Giuseppe Sacripante: “Abbiamo approfittato del periodo di stop per riordinare le idee e smaltire il dispiacere per la prima sconfitta interna della stagione rimediata contro Termoli. Stiamo perdendo un po’ troppo terreno rispetto alla prima in classifica ma c’è ancora tempo per rimediare. Abbiamo tanta voglia di riscatto e di fare bene. Torre de’ Passeri si è rinforzata ultimamente con l’arrivo di Leonzio in un gruppo già dotato di elementi di talento come Febo e Comignani. Sicuramente dovremo tener d’occhio questi atleti ma anche gli altri per non dare loro la possibilità di fare la partita”.

Commenta

Oggi su R+News

Mincarelli
Radiosanit
La sirenetta
campagna covid