Tentato omicidio nel locale "Las Vegas", arrestato il latitante albanese sfuggito alla cattura

CRONACA / TERAMO Sabato 15 Febbraio 2020

Tentato omicidio nel locale I Carabinieri del Reparto Operativo di Teramo hanno individuato e tratto in arresto T. I., trentenne albanese in Italia senza fissa dimora, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Teramo, ritenuto responsabile di tentato omicidio. L’uomo sfuggì alla cattura il 12 dicembre scorso, allorquando sempre i Carabinieri del Reparto Operativo, arrestarono altri tre dei componenti di un gruppo (un italiano e due albanesi) destinatari del fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Teramo. Gli arrestati, sulla base delle indagini svolte dal Nucleo Investigativo, furono identificati quali autori di una violenta aggressione avvenuta il precedente giorno 7 in Martinsicuro, nei pressi del night club “Las Vegas”, ai danni di un quarantenne albanese. La vittima era stata individuata e riconosciuta dal “branco” all’interno del night come colui che il 16 marzo 2019, a seguito di un alterco, aveva accoltellato alla gamba il cugino di uno degli aggressori. Gli stessi attesero atteso che il quarantenne uscisse per picchiarlo brutalmente, tanto che trasportato presso l’ospedale di Teramo fu ricoverato in terapia intensiva in pericolo di vita. L’arrestato, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, è stato condotto presso la Casa Circondariale del Tribunale di Teramo.

Commenta

Oggi su R+News

Podere Marcanto
Radiosanit
Castrucci
Rasicci Studio Odontoiatrico