Un ottimo Teramo blocca il Bari al San Nicola. Tra le due biancorosse termina 1-1

TERAMO Domenica 24 Novembre 2019

Un ottimo Teramo blocca il Bari al San Nicola. Tra le due biancorosse termina 1-1

Sotto il diluvio del San Nicola, il Teramo dá vita ad una prestazione da grande squadra, strappando meritatamente, al 91', il pareggio al Bari. 

Alla prima vera azione dell'incontro, il Bari passa in vantaggio con Antenucci che, al 12', conquista una palla vagante in area e, in mezza girata, batte l'incolpevole Tomei realizzando un gol bellissimo. 

I padroni di casa, per tutti i quarantacinque minuti, hanno il predominio territoriale ma la partita, anche a causa della forte pioggia, fatica a regalare grandi emozioni. E così, per vedere un attacco pericoloso, bisogna attendere il 32' quando Arrigoni, su calcio piazzato, sfiora il palo e, per questione di centimetri, non regala il pareggio agli ospiti biancorossi. Al 35', poi, solo un recupero prodigioso di Piacentini su Simeri lanciato a rete riesce a fermare i baresi.

La prima frazione, di fatto, si conclude al 41' con la conclusione alta dell'ex diavolo, Perrotta da posizione siderale.

Il secondo tempo, per 25 minuti, è simile al primo e infatti bisogna andare direttamente al 70' per rivedere un tentativo in avanti di una delle due squadre, con Antenucci che calcia verso la porta dei teramani, senza inquadrare lo specchio, però. Il Teramo non ci sta e reagisce al minuto 82: Viero, con uno splendido passaggio filtrante, serve Minelli che, in diagonale, fa la barba al palo e va vicinissimo all'1-1.

All'84', poi, gli abruzzesi protestano per l'atterramento in area di Cianci da parte di un difensore barese ma per l'arbitro non ci sono gli estremi per il calcio di rigore.

Due minuti più tardi, il protagonista per i teramani è ancora Minelli che, sul cross di Tentardini, prova l'incornata ma la palla termina tra le braccia di Frattali. Poi, quando la gara sembra essere ormai finita, ecco che Cancellotti, sugli sviluppi di un corner guadagnato da Minelli, mette il pallone in fondo al sacco con un bel colpo di testa per la gioia dei 625 tifosi biancorossi presenti.

BARI (4-3-1-2): 1 Frattali, 26 Berra, 13 Sabbione, 6 Di Cesare (K), 3 Perrotta; 8 Hamlili (70′ Folorunsho), 21 Bianco, 23 Schiavone (88′ Corsinelli); 27 Terrani (70′ Scavone); 7 Antenucci (88′ Ferrari), 9 Simeri (83′ Neglia). 

A disp.: 12 Liso, 22 Marfella, 5 Esposito, 10 Floriano, 14 Awua, 18 Kupisz, 24 Cascione. All.: Vivarini.

TERAMO (4-3-2-1): 1 Tomei, 29 Cancellotti (VK), 4 Cristini, 26 Piacentini, 3 Tentardini; 7 Costa Ferreira, 8 Arrigoni (80′ Viero), 20 Ilari (58′ Bombagi); 10 Martignago (64′ Cianci), 11 Mungo (58′ Santoro); 9 Magnaghi (80′ Minelli).

A disp.: 12 Valentini, 22 Lewandowski, 2 Florio, 5 Soprano, 18 Iotti, 25 Birligea. All.: Tedino.

Arbitro: Eduart Pashuku di Albano Laziale.

Marcatori: 12′ Antenucci (B), 91′ Cancellotti (T).

Ammoniti: Magnaghi (T), Bianco (B), Schiavone (B), Cristini (T), Frattali (B), Viero (T).

Spettatori: 11.233 (di cui 625 ospiti).

Recupero: 2′pt, 5′st.

Commenta

Oggi su R+News

Vaccino Antinfluenzale
Castrucci
Podere Marcanto