Vandali nella Riserva del Borsacchio. Borgatti: "Servono controlli adeguati"

CRONACA / TERAMO Mercoledì 14 Ottobre 2020

Vandali nella Riserva del Borsacchio. Borgatti: Rotoballe anti-Suv gettate in mare davanti alla Riserva del Borsacchio. "Non potevamo credere ai nostri occhi" denuncia Marco Borgatti, presidente delle Guide del Borsacchio, commentando l'atto vandalico scoperto a Roseto, nel tratto a nord in prossimità di Cologna Spiaggia. Borgatti prosegue: "Quelle balle di fieno erano state poste dal proprietario del terreno per impedire l'ingresso abusivo nei suoi terreni e per evitare l'ingresso di SUV sulla spiaggia dell'area protetta. Purtroppo non bastano a fermare i vandali che corrono sulla spiaggia con mezzi a motore ma calmieravano il fenomeno. Probabilmente qualcuno era deciso ad entrare in macchina in spiaggia ed ha lanciato in mare, con somma fatica, le balle di fieno". L'associazione ha presentato formale denuncia alla Guardia Costiera ed al Comune di Roseto. "Ormai gli episodi di idiozia e teppismo nella riserva non si contano. Questa settimana delinquenti hanno sottratto o distrutto circa 500 metri di delimitazioni in corda e pali a protezione dell'area delle dune e del giglio di mare. Un'area di progetto autorizzata dal comune per tutelare le specie protette della riserva e proteggere la duna, studiando quanto mitiga l'impatto dell'erosione costiera un percorso di ri naturalizzazione. Non serve un PAN per predisporre controlli adeguati", conclude Borgatti.


Commenta

Oggi su R+News

Tarquini
La sirenetta
Mincarelli
Rasicci Studio Odontoiatrico