TERAMO Venerdì 21 Giugno 2019

VIDEONEWS/ Il comitato di frazione di San Nicolò contro lo sfalcio del comune di Teramo

Servirebbero almeno 60 mila euro all'annno a San Nicolo' per effettuare uno sfalcio programmato in tutta l'area. «10 mila euro, una tantum che non servono neppure a coprire il 2/3 del territorio non serve a nulla senza considerare il fatto che l'erba poi non viene raccolta ma lasciata a terra così come prevede l'appalto comunale». Lo ha detto il presidente del comitato di frazione Nicola Aloisi che oggi insieme alla nostra inviata ha mostrato il pietoso stato della situazione. «Servirebbeo almeno 60 mila euro all'anno e programmare almeno 4 interventi per poter dare una risposta al quartiere - ha ricordato Aloisi - poi occorre fare la manutenzione, servono almeno due persone sulla frazione di San Nicolo'». Il problema è che: «Manca un regolamento comunale e per questo motivo tante cose non si possono fare». Il comitato evidenzia infine che: « occorre concordare gli interventi con i cittadini e non effettuarli a caso. Parlare con i cittadini è la priorità prima che il Comune si muova per non sbagliare e muoversi senza ragionarci prima». Insomma i problemi a San Nicolò sono sempre gli stessi: la scuola Carlo Febbo, la sicurezza solo per citarni alcuni.

Commenta la notizia


Oggi su R+News

Teramo, Province of Teramo, Italy
Canon
R+Adv
Abruzzo Restauri
Venerdì 13 Settembre 2019
Fino a martedì niente caccia in Abruzzo
Giovedì 12 Settembre 2019
Un rosetano vince il premio: Blablacar
Tarquini