VIDEONEWS / Parruti: i focolai si sono creati per contatti con la Lombardia e per le settimane bianche di fine febbraio

/ - Mercoledì 25 Marzo 2020

«Le sfortunate settimane bianche di fine febbraio e l'interscambio con la Lombardia ha determinato diversi microfocolai di coronoavirus nella zona della Val Fino, Vestina ed in alcune zone della Vibrata. Persone che hanno avuto a che fare con la Lombardia per lavoro o per studio hanno alimentato i focolai. Ora se noi facciamo sei settimane di isolamento sociale bloccheremo tutte le nuove trasmissioni mentre dobbiamo studiare tutti gli asintomatici che sono ancora in giro. Occorre testare tutti gli operatori sanitari, le forze dell'ordine e la stampa che hanno continuato a lavorare senza mai fermarsi perchè potremmo essere dei potenziali "positivi" e vedere se ci sono ancora degli asintomatici. Occorre fare un test allargato prima di rimettere tutti in libertà altrimenti non avremo fatto nulla...». A dirlo è il dottor Giustino Parruti direttore dell'unità operativa complessa del reparto infettivi dell'ospedale Santo Spirito di Pescara e componente della Regione Abruzzo per la gestione dell'emergenza Coronavirus.

Commenta

Oggi su R+News

Radiosanit
Rasicci Studio Odontoiatrico
Podere Marcanto
Castrucci