×

Avviso

Non ci sono cétégorie


«No alla scuola dei padroni» è lo slogan delle manifestazioni studentesche previste oggi in oltre 40 città, inclusa Teramo, nella giornata di mobilitazione nazionale promossa dal Fronte della Gioventù Comunista (FGC) e altre sigle, accompagnata nella scorsa settimana da un’ondata di occupazioni e proteste nelle scuole.
«Questo movimento studentesco pone una questione politica chiarissima: il sistema dell’alternanza scuola lavoro è fatto di sfruttamento, assenza di diritti e sicurezza. Deve finire, bisognava aspettare i morti per capirlo?» - questa la dichiarazione di Lorenzo Lang, segretario nazionale del FGC - «Non si può piegare la didattica alle esigenze delle imprese, non si può continuare col modello della scuola-azienda. Il governo prenda atto che cercare di derubricare tutto a una questione di ordine pubblico con la storia degli “infiltrati” è una strategia che ha fallito. Lamorgese e Bianchi si dimettano»

studenti

Diretta streaming

Loading...