×

Avviso

Non ci sono cétégorie

liceoprimogiorno

Si augura e augura a tutti gli studenti abruzzesi "un anno di serenità e di normalità" l'assessore regionale alla Pubblica Istruzione, Pietro Quaresimale, che stamattina già alle ore 8 ha iniziato dalla città di Teramo il suo tour tra gli Istituti scolastici. Torna a suonare la campanella per migliaia di studenti in tutta la Regione: "Mi auguro, con tutto me stesso, che quest'anno che inizia porti con sè la tanto attesa normalità. Già vedere i ragazzi senza mascherine, vedere i loro volti scoperti è un'emozione. Siamo sulla strada giusta, manteniamo chiaramente alta l'attenzione ma auguro a tutti, docenti, studenti e famiglie, di poter vivere questi mesi di Scuola con meno ansie e preoccupazioni e tanta, tantissima, voglia di ripartire". 

Oggi la prima campanella in Abruzzo per 165.148 alunni delle scuole di ogni ordine e grado che sono tornati in classe.Il totale degli studenti della provincia di Chieti è di 47.839; 43.670 nella provincia di Pescara; nella provincia di Teramo 38.448; 35.200, invece, sono gli studenti della provincia aquilana. La contrazione totale del numero degli alunni (-2.468 nella regione) è stata maggiore nella provincia di Chieti con 1.203 alunni in meno rispetto all'anno precedente; segue Pescara con 604 studenti in meno, L'Aquila con meno 485 studenti e Teramo con -176 alunni. In quest'ultima provincia si registra una contrazione minore anche grazie all'inserimento degli alunni di cittadinanza ucraina, che sono concentrati prevalentemente nell'area costiera. 

quaresimalescuola2022 original

Diretta streaming

Loading...